lunedì 21 agosto 2017

BORGHETTO e DIGA DEL VAJONT

Buongiorno a tutti. Il post di oggi sarà diverso dal solito, infatti non parlerò di nessun libro. Con il post di oggi vi voglio far conoscere due posti che ho avuto l'occasione di vedere. Spero che l'idea vi possa piacere, se è così lasciatemi un commento sotto.

14 AGOSTO 2017
BORGHETTO
Borghetto è una frazione di Valeggio sul Mincio, si trova in provincia di Verona. 


Oltre al ponte visconteo a Borghetto sono presenti i caratteristici edifici con mulini ad acqua, alcune ruote dei quali sono state rimesse in funzione, e la chiesa parrocchiale dedicata a san Marco Evangelista; l'edificio è affiancato dalla torre campanaria di epoca scaligera che contiene una campana risalente all'anno 1381 (una delle più antiche del veronese).

Ci sono stata insieme al mio ragazzo e l'ho trovato un posto davvero caratteristico ma anche molto affascinante. Questo paese si vede molto velocemente. Ho mangiato anche un gelato buonissimo.
Se siete nei paraggi e ne avete l'occasione andate a visitare questo posto.
  

16 AGOSTO 2017
DIGA DEL VAJONT
La diga del Vajont è una diga oggi in disuso, progettata dal 1926 al 1958 dall’ingegner Carlo Semenza; fu costruita tra il 1957 e il 1960 nel territorio del comune di Erto e Casso (provincia di Pordenone), nella regione Friuli-Venezia Giuli, lungo il corso del torrente Vajont, nota particolarmente per il disastro che vi è avvenuto nel 1963.

Alla diga del Vajont sono andata insieme ai miei genitori e mia sorella minore. Per andarla a visitare abbiamo pagato, a testa, 5 euro, nei quali era compresa la guida per circa 50 minuti. Infatti la guida ha spiegato il disastro che è avvenuto nel 1963 e di quante persone sono morte.
È un'esperienza davvero fantastica. Se ne avete la possibilità andate a vederla, non ve ne pentirete.

     


Siamo giunti alla fine del post, spero che vi sia piaciuto, volevo condividere con voi quest'esperienza. 

domenica 20 agosto 2017

INTERVISTA A...SARA TARRONI

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con la rubrica dedicata alle INTERVISTE. 
Oggi l'intervista sarà dedicata a Sara Tarroni, autrice del libro FORGOT.

PARLACI UN PO' DI TE.
Mi chiamo Sara, ho 29 anni e.. beh io scrivo! In realtà purtroppo sono costretta a fare tante altre cose che non mi piacciono altrettanto ma chi lo sa, magari un giorno potrò veramente vivere di scrittura. 
Abito al mare, amo i tramonti e mi piace viaggiare. 
La scrittura è una costante della mia vita!

COME HAI SCOPERTO LA PASSIONE PER LA LETTURA?
Alle elementari odiavo leggere, guardavo la prima lettera di ogni parola e inventavo il resto. I miei genitori erano indecisi se ridere o piangere ogni volta; poi a 12 anni sono entrata da sola in una libreria per fuggire dalla calura estiva, ho girovagato fra le scansie, fra copertine e titoli.. ero scettica, li toccavo, li guardavo diffidente, fino a quando una copertina ha catturato la mia attenzione: il libro si chiamava L.O.V.E, e da allora è davvero stato amore.

UN LIBRO CHE E' STATO UTILE NEL TUO PERCORSO DI SCRITTRICE.
A questa domanda spesso la gente risponde: I GRANDI CLASSICI, come se fossero fari nella notte che ti illuminano la via. Non critico chi li prende ad esempio, ho letto anche io Cime Tempestose, Ragione e Sentimento, Dorian Gray ecc, ma io non ho pregiudizi, ogni libro arriva nella tua vita quando ne hai bisogno e ognuno ti ispira e ti aiuta a modo suo. 

C'E' UN LIBRO CHE CONSIGLIERESTI DI LEGGERE?
L'ombra del vento di Carlos Ruiz Zafon, se ami i libri non puoi non amare tutte le intriganti storie che girano attorno al Cimitero dei Libri Dimenticati. 
In realtà però, il mio libro preferito attualmente si chiama Storyline, è una storia di una ragazza emergente come me Serena Di Sciullo, cercatelo, leggetelo, amatelo perché è vita!

RACCONTACI COME E' NATA L'IDEA DEL TUO ULTIMO LIBRO.
L'idea di Forgot nasce da un sogno, mi sono svegliata di soprassalto nella notte e ho appuntato le immagini  che sono diventate poi le scene del primo capitolo.

PARLACI DEL TUO ULTIMO LIBRO.
Forgot - L'altra Parte di Te 
Potrei banalizzare dicendo che è una storia d'amore, ma Forgot è tante cose, parla di amicizia, lealtà, parla di come dovremmo imparare ad accettare anche le cose che non capiamo, o condividiamo. 
William e Noah sono due ragazzi gay molto innamorati l'uno dell'altro; vivono una vita normale, lavorano, escono con gli amici e come capita a tutti, con la frenesia della vita quotidiana perdono alle volte il valore delle piccole cose, come salutarsi con un bacio prima di separarsi per affrontare la giornata.
Bacio che si troveranno a rimpiangere in modi diversi, infatti Noah resta vittima di un incidente che gli provocherà una perdita di memoria. Non dimenticherà solo William, dimenticherà anche di poter amare uno come William, un uomo.
Ma questo non impedirà a quest'ultimo di lottare per riconquistarlo anche se lo farà in un modo un po' particolare, ovvero scrivendo a Noah un diario, dove giorno per giorno appunterà ricordi su di loro e sul loro amore perduto.
Sembra banale? Credetemi i guai non mancheranno con un migliore amico bisessuale, l'apparizione di una "ragazza dei fiori" come la chiamo io e la presenza di altri due amici pazzi e un negozio di musica. 

PERCHE' DOVREMMO LEGGERE IL TUO LIBRO?
Per mille motivi e per nessuno in particolare. Ma io spero che sceglierete i mille motivi!! eheheh 

CON QUALE PERSONAGGIO TI IDENTIFICHI?
C'è un po' di me in ogni personaggio, o meglio, c'è quello che sono e quello che vorrei essere, ma sicuramente William è il personaggio a cui sono più vicina. Alla fine di ogni capitolo, nelle lettere in cui lui scrive a Noah, parlandogli di loro e del loro amore, c'è più o meno nascosto un messaggio che mi appartiene, considerazioni personali che ci rendono molto affini.

C'E' QUALCUNO CHE TI HA INCORAGGIATO FIN DALL'INIZIO COL TUO SOGNO?
Quando dici: IO DA GRANDE VOGLIO FARE LA SCRITTRICE,  spesso la gente ride o ti guarda con sufficienza, però nel corso della mia vita sono stata molto fortunata, ho incontrato persone come me, che da una parola sanno creare un mondo di storie e personaggi intrecciati fra loro. Non sono la mia vera famiglia ma con il tempo il legame che si è creato fra noi, forse è ancora più forte! 

E INVECE, C'E' STATO QUALCUNO CHE TI HA OSTACOLATO NELLA REALIZZAZIONE?
Ostacolato è una parola grossa. Disencentivato, più che altro. "SARA LA DEVI SMETTERE DI SOGNARE, LA VITA E' UN'ALTRA COSA!" "VA BENE SCRIVERE, MA NON CREDERE CHE POTRAI VIVERE DI SCRITTURA", effettivamente non vivo di scrittura, non economicamente parlando, eppure è vita, tanta vita! Ma io credo in Forgot!

HAI UN BLOG DOVE POSSIAMO SEGUIRTI?
Potete trovarmi su Facebook alla pagina " Sara Tarroni. ", mi raccomando il punto! ahahah 
Su IG -- SaruzzaPower o Forgot.Frasi.Parole
E se volete leggere altre cose mie su Wattpad (sempre Saruzzapower) c'è il mio piccolo mondo di storie inedite!

Ringrazio Sara per essere stata così gentile nel rispondere alle mie domande. Seguitela su i suoi diversi social.

Le informazione del suo libro le trovate in questo post (QUI).



sabato 19 agosto 2017

LE RECENSIONI DELLA LIBRAIA #3

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con il terzo appuntamento della rubrica #lerecensionidellalibraia. Come sempre sotto ad ogni libro trovate il link di Amazon. 
I libri di cui vi parlerò oggi sono:

SONO NEL TUO SOGNO di Isabel Abedi
Questo libro l'ho letto diversi anni fa e sinceramente non me lo ricordo molto. So che parla di Rebecca, una ragazza che un giorno incontra, per puro caso, Lucien, un ragazzo che non si ricorda nulla della propria vita. LINK:http://amzn.to/2vLMKXB

IL POSTO CHE CERCAVO di Nicholas Sparks
Questo è stato il primo libro di Sparks che ho letto. All'inizio ho trovato la storia molto noiosa, ma poi andando avanti nella lettura, mi ha rapita e mi è piaciuto molto.
LINKhttp://amzn.to/2x6XAog

LO STRANO CASO DEL DR. JEKYLL E MR. HYDE di Robert Louis Stevenson
Se siete amanti dei gialli/thriller, dovete assolutamente leggerlo. Questo libro l'ho letto diverso tempo fa, l'ho letto in una giornata ed è entrato nella classifica dei miei libri preferiti. La storia è molto bella, conoscevo già il personaggio di Dr Jekyll/Mr Hyde, ma attraverso questo libro ho potuto estendere di più la conoscenza.
LA RICETTA DEL VERO AMORE di Nicolas Barreau
Questo è un libro molto corto che si legge velocemente. Lo stile di scrittura mi è piaciuto, così come la storia. Ho scoperto che è il prequel del libro Gli ingredienti segreti dell'amore

I LOVE SHOPPING di Sophie Kinsella
Se non avete ancora letto nessun libro della Kinsella, io vi consiglio di partire da questo, non ve ne pentirete. Mi piace il suo modo di scrivere, anche se per adesso ho letto solo due libri suoi. Lo stile è molto semplice, leggero e simpatico. 
LINKhttp://amzn.to/2wd18J7

venerdì 18 agosto 2017

RECENSIONE: DI LUCE DI SANGUE DI OMBRE di M.A.Mandalà

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, il libro di cui vi parlerò è DI LUCE DI SANGUE DI OMBRE di M.A. Mandalà.
TITOLO: Di luce di sangue di ombre
AUTORE: M.A.Mandalà
CASA EDITRICE: Giovane Holden Edizioni
PAGINE: 144
PREZZO: 12,60
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2015
LINK AMAZONhttp://amzn.to/2wFnkrB
TRAMA:
Un'adolescente inquieta e malinconica, che fatica a relazionarsi con i suoi coetanei soprattutto a scuola dove è spesso e inevitabilmente oggetto di scherno per il suo aspetto desueto. Una rara malattia ematica rende, infatti, la sua pelle quasi traslucida e la necessità di continui controlli medici nonché di frequenti trasfusioni di sangue la rendono ancora più incerta e insicura di quanto sarebbe normale per una ragazzina di quell'età. La scoperta di essere stata adottata pare legittimare quel senso di ansia e inadeguatezza che da sempre la tormentano. Il suo desiderio di scoprire la verità sulle proprie origini la porterà così a intraprendere un lungo e periglioso viaggio che la metterà dinanzi a una verità inaspettata. L'autrice dà vita a un universo urban-fantasy in cui profumi, odori, sapori paiono evaporare dalle pagine per depositarsi nell'immaginazione del lettore. Mischiando elementi gotici e un pizzico di romanticismo costruisce una storia agrodolce popolata di misteriose creature demoniache, di luoghi gelidi e selvaggi, di monaci in cerca di redenzione. Ma è Ginevra la vera protagonista; voce narrante, a tratti titubante e confusa, smarrita nei meandri di una vicenda più grande di lei.
La recensione di oggi sarà dedicata al libro DI LUCE DI SANGUE DI OMBRE di M.A. Mandalà, che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Giovane Holden Edizioni, che ringrazio ancora tantissimo.

La protagonista del libro è GINEVRA, una giovane ragazza, che è esteticamente diversa dalle sue coetanee, infatti ha la pelle bianca come quella di un cadavere, capelli neri, occhiaie e grandi occhi verdi. Un giorno scopre, per puro caso, che è stata adottata.

Incontra, per caso, una donna che le dice di andare in Transilvania dalla sua vera madre, poiché lei sta molto male e Ginevra deve partire subito per raggiungerla.

Racconta ai suoi genitori di sapere di essere stata adottata. La  madre le racconta la storia di come ha conosciuto Irina, la madre naturale di Ginevra e di come hanno deciso di adottarla.

Insieme ai suoi fratelli si reca in Transilvania. Qui viene avvicinata da un uomo che le dice di recarsi in un altro paese, in questo paese incontrerà il suo vero padre.


La storia è carina e si legge molto velocemente. L'autrice ha cercato di creare una nuova avventura con la figura del vampiro. Se volete leggerlo per staccare la spina, ve lo consiglio, in quanto è una lettura che va bene per il periodo estivo ed è molto leggera.

Voto:

giovedì 17 agosto 2017

INTERVISTA A...SAMILA YUMI MARCHETTI

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui un nuovo appuntamento della rubrica INTERVISTE. 
Oggi l'intervista sarà dedicata a Samila Yumi Marchetti, autrice del libro SOLO UN TRUCCO.

PARLACI UN PO' DI TE.
Hmmm, vediamo...che dire di me? Mi chiamo Samila Yumi, ho 21 anni e i libri sono la mia passione più grande. Amo anche le lingue straniere, le serie tv, la pizza e i film dell'orrore. Non sono brava a descrivermi, ma credo di essere una ragazza allegra, un po' fastidiosa e completamente fuori di testa.

COME HAI SCOPERTO LA PASSIONE PER LA LETTURA?
Beh... diciamo che sono nata con un libro in mano! Mia madre mi portava con sé in mercatini di libri usati e biblioteche, nel marsupio o nel passeggino, quindi è stato inevitabile che mi innamorassi della lettura!

UN LIBRO CHE E' STATO UTILE NEL TUO PERCORSO DI SCRITTRICE. 
Hmmm..diciamo che parallelamente alla mia passione per la lettura è nata anche quella per la scrittura, quindi non c'è stato un libro particolare... Però un libro molto importate per la mia formazione, diciamo, è stato "Il giovane Holden" di Salinger.

C'E' UN LIBRO CHE CONSIGLIERESTI DI LEGGERE?
"Lolita" di Nabokov. E naturalemente, "Il giovane Holden"!

RACCONTACI COME E' NATA L'IDEA DEL TUO ULTIMO LIBRO.
Uhm, dunque...beh, si può dire che sono sempre stata in fissa con l'illusionismo, quindi scrivere una storia che lo riguardasse mi ha sempre stuzzicato. Poi, anni fa, mi imbattei in una serie di teorie complottiste secondo cui i grandi illusionisti si servivano di forze superiori per realizzare i propri trucchi...e lì è nata l'idea per questa novella.

PARLACI DEL TUO ULTIMO LIBRO.
Il mio ultimo libro si chiama "Solo un trucco", è una novella ambientata ai giorni nostri che narra le vicende di Camilla, adolescente alle prese con gli ultimi anni di liceo e una migliore amica stalker, e David (meglio conosciuto come Salem) un illusionista di grane notorietà impegnato nel suo primo tour europeo. David però non ci è arrivato da solo così in alto: a guardargli le spalle, infatti, c'è un Jinn plurimillerario dai poteri inimmaginabili. Tutto ciò che chiede in cambio dei suoi servigi è qualche anima man di cui nutrirsi. A causa di qualche sfortuna coincidenza, il bersaglio del Jinn sarà proprio Camilla.

PERCHE' DOVREMMO LEGGERE IL TUO LIBRO?
Hmmm.. questa è un'ottima domande. "Solo un trucco" è un romanzo breve, che si legge in poche ore, ma in cui comunque ho cercato di trattare temi che mi stanno a cuore: il porre se stessi in secondo piano per gli altri, il conflitto interiore tra ciò che desideriamo e ciò che è giusto. Ma soprattutto ho cercato di mettere in evidenza questo perenne interrogativo: "fin dove sei disposto ad arrivare per quelli che ami?" Credo che potreste leggerlo perché ognuno di noi, almeno una volta nella vita, si è ritrovato in queste situazioni.

CON QUALE PERSONAGGIO TI IDENTIFICHI?
Uhm...c'è un po' di me in ognuno dei personaggi, ma probabilmente quello in cui mi rivedo di più è David/Salem, per il suo attaccamento alla famiglia.

C'E' QUALCUNO CHE TI HA INCORAGGIATO FIN DALL'INIZIO COL TUO SOGNO?
Mia madre! è sempre stata la mia più grande "fan". E poi devo ammetterlo, ci ha sempre creduto più di me.

E INVECE, C'E' STATO QUALCUNO CHE TI HA OSTACOLATO NELLA REALIZZAZIONE?
Beh... mio padre non ci ha mia creduto davvero. Quando gli dicevo di voler fare la scrittrice, lui liquidava la questione come uno stupido sogno infantile, un hobby da coltivare nel tempo libero, non una possibile carriera. Ha iniziato a ricredersi quando gli ho mostrato la copia cartacea del mio romanzo d'esordio, "Silverlight". Oh, e nemmeno il mio professore di letteratura delle superiori ha mai tifato per me: odiava il mio stile e non ne ha mai fatto un segreto.

HAI UN BLOG DOVE POSSIAMO SEGUIRTI?
Presto ci sarà! Ci sto ancora lavorando, ma nel giro di una settimana dovrebbe essere pubblico e operativo. 

Ringrazio Yumi per essere stata così gentile nel rispondere alle mie domande e QUI trovate la recensione del suo libro. Seguitela su instagram (https://www.instagram.com/yumiscrive/).

Le informazioni del suo libro le trovate in questo post (QUI).


mercoledì 16 agosto 2017

WWW WEDSNEDAY #21

Buongiorno a tutti! Oggi sono qui per parlarvi delle ultime letture con il WWW...Wedsneday.

COS'HO APPENA FINITO DI LEGGERE?
  
Ho finito di leggere LE COSE CHE SAI DI ME di Clara Sanchez, forse questa settimana o la prossima uscirà la recensione;  DI LUCE DI SANGUE DI OMBRE di M.A. Mandale, la recensione molto probabilmente uscirà questa settimana e SOLO UN TRUCCO di Samila Yumi Marchetti (QUI trovate la recensione).

COSA STO LEGGENDO?
Attualmente sto leggendo LA MUSTANG ROSSA di Elisabetta Villaggio, l'ho iniziato due giorni fa e mi sta piacendo.

COSA LEGGERO' IN SEGUITO?
 
  
In seguito leggerò sicuramente un libro della mia TBR di Agosto.

martedì 15 agosto 2017

RECENSIONE: SOLO UN TRUCCO di Samila Yumi Marchetti


Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, il libro di cui vi parlerò è SOLO UN TRUCCO di Samila Yumi Marchetti.
TITOLO: Solo un trucco
AUTORE: Samila Yumi Marchetti
EDITORE: PubMe
FORMATO: eBook
PAGINE:103
PREZZO: 1,49 euro
DATA DI USCITA: 31 luglio 2017
LINK AMAZONhttp://amzn.to/2v2Ilyo
TRAMA:
"Ciò che non ti uccide ti fortifica, così dice sempre mia madre. Io dico che quel che non mi ha ucciso farebbe meglio a mettersi a correre, perché il perdono non rientra più nei miei piani. E in un modo o nell'altro, io avrò la mia vendetta." Camilla ha diciotto anni e vive sull'isola di Merignano, un angolo paradisiaco situato a poche decine di chilometri dalle coste della Liguria. Frequenta il quarto anno del liceo linguistico e, sebbene nutra il grande desiderio di diventare un'interprete, sa bene che una volta terminate le superiori finirà a lavorare nella merceria di famiglia, proprio come sua madre e sua nonna prima di lei. Per Camilla dover rinunciare ai suoi sogni non è un gran problema: farebbe qualsiasi cosa per rendere felici le persone a cui vuole bene, anche mettere se stessa in secondo piano. L'arrivo di Salem sull'isola, tuttavia, dà una svolta inaspettata alla sua vita: lui è un illusionista di fama mondiale, impegnato nel suo primissimo tour europeo, e per una serie di eventi i due si trovano a conoscersi più di quanto Camilla vorrebbe. Nonostante l'apparente cortesia con cui si presenta, infatti, in Salem c'è qualcosa di davvero strano; qualcosa che va ben oltre i trucchi impossibili che porta in scena, o la sua perfetta conoscenza della lingua italiana. Qualcosa di più profondo e inquietante, qualcosa di cui Camilla non tarderà ad accorgersi. A sue spese.
Oggi vi parlo del libro Solo un trucco di Samila Yumi Marchetti, il libro mi è stato gentilmente inviato dall'autrice.

La protagonista del libro è CAMILLA, una giovane ragazza, che grazie alla sua migliore amica, incontra DAVID, conosciuto meglio come SALEM. David è un famosissimo mago, ma il suo successo non è dovuto tutto a se stesso, infatti ha avuto una mano da un Jill, quest'ultimo è un essere che possiede poteri inimmaginabili, in cambio vuole delle anime per nutrirsi. Ma il Jill, come sua prossima vittima, sceglierà proprio Camilla.

David per questa cosa sarà molto sconvolto perché Camilla gli ricorda sua sorella e quindi farà di tutto per evitare che accada qualcosa.

Arriva la sera dello spettacolo e Camilla insieme alla sua migliore amica, ADRIANA, si siedono in prima fila. Alla fine dello spettacolo le due amiche vengono chiamate per andare ad incontrare Salem. Ma Adriana lascia l'amica ad aspettare in corridoio. Qui il Jill inizia a nutrirsi dell'anima di Camilla, nel frattempo Salem sta rispondendo ad una serie di domande per le interviste. Dopo aver concluso le interviste rimane da solo con Adriana e all'improvviso sentono un urlo. Arrivano nel momento in cui il Jill si sta nutrendo di Camilla.

Alla fine scopriamo che Camilla è stata ricoverata all'ospedale. Ma scopre anche di non possedere più nessuna emozione e guardandosi nello specchio vede che i suoi occhi sono completamente neri.

La storia mi è piaciuta tantissimo. Questo libro l'ho consiglio vivamente. L'autrice pur essendo molto giovane, ha creato una storia molto interessante e particolare, perché non è la solita storia fantasy, anzi è molto ricca di elementi diversi dal solito, come la figura del Jill.
Consiglio di leggerlo soprattutto a chi ama il fantasy e a chi vuole leggere un libro fresco e nuovo.

In settimana troverete l'intervista che ho fatto a Yumi.


VOTO: