Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: UN IMPREVISTO CHIAMATO AMORE di Anna Premoli

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto sul blog una nuova recensione. La recensione di oggi riguarda il libro Un imprevisto chiamato amore di Anna Premoli.
TITOLO: Un imprevisto chiamato amore
CASA EDITRICE: Newton Compton Editori
AUTORE: Anna Premoli
PAGINE: 287
ANNO: 2017
PREZZO: 9,90
COMPRALO QUI
TRAMAJordan ha collezionato una serie di esperienze disastrose con gli uomini. Consapevole di avere una sola caratteristica positiva dalla sua ovvero una bellezza appariscente e indiscutibile, è appena arrivata a New York intenzionata a realizzare il suo geniale piano. Il primo vero progetto della sua vita, finora disorganizzata: sposare un medico di successo. Jordan ha studiato la questione in tutte le possibili sfaccettature e, preoccupata per le spese da sostenere a causa della malattia della madre, si è convinta di poter essere la perfetta terza moglie di un ricco primario piuttosto avanti con gli anni. Ma nel piano non aveva certo previsto che, il primo giorno di lavoro nella caffetteria di fronte all'ospedale, sarebbe svenuta ai piedi del dottor Rory Pittman. Ancora specializzando, per niente ricco, molto esigente e tutt'altro che adatto per raggiungere il suo obiettivo.
Un imprevisto chiamato amore è il primo libro che leggo di Anna Premoli. Dopo averne sentito/letto tanto su di lei, mi sono decisa a leggere un suo libro. L'ho letto in un momento in cui ho potuto godere a pieno della storia.

La vita è troppo breve per stare con persone che non ci rendono felici. O anche per tenersi lontano da quelle che invece ci rendono felici.

La protagonista di questa storia è Jordan, una giovane ragazza che si è appena trasferita a New York. Il suo desiderio è quello di sposare un medico ricco, poiché dietro c'è un intento, cioè quello di aiutare la madre. Jordan si ritrova a fare la cameriera in una caffetteria di fronte all'ospedale, ma il primo giorno sviene e viene operata d'urgenza. Al suo risveglio trova il medico che l'ha operata, Rory Pittman, un giovane specializzando. Da quel momento Rory entrerà nella vita di Jordan, così come lei entrerà nella vita di lui. Tra i due, all'inizio, ci sarà un'amicizia, che sfocerà in molto altro.

All'inizio non mi piaceva il personaggio di Jordan, perché non si fa scrupoli a dire a chiunque che il suo intento è quello di sposare un medico. Ma andando avanti nella lettura si dimostra di essere una persona che vuole farcela da sola, diventa sicura e accantona il suo desiderio. Nel libro Jordan scopre anche il piacere per la lettura e quanto può essere gratificante parlare con qualcuno che abbia letto i tuoi stessi titoli.

Era quello che volevo, farle perdere la testa e ricordale di quello che c'è tra di noi. Perché, se è vero che non ne abbiamo mai parlato in modo chiaro, è anche altrettanto vero che in questa storia ci siamo entrati in due.

Ho letteralmente amato il personaggio di Rory. Nel corso della storia ha avuto un grosso cambiamento. All'inizio si presenta come una persona con saldi principi, molto sicuro di sé, sa quello che vuole nella vita e sa come ottenerlo. Ma tutte le sue certezze crollano con il tempo e questo è dovuto a Jordan, in quanto lei gli fa il suo "mondo" di certezze.

Vi consiglio di leggerlo, in quanto la storia è ricca di dialoghi, i quali non annoiano il lettore, ma che coinvolgono sempre più nel racconto. Lo stile di scrittura della Premoli è molto semplice ed è adatto per un periodo in cui si ha bisogno di una lettura piacevole, ma che non impegna troppo.

VOTO: 4 rose

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE: IL RILEGATORE di Bridget Collins

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con la recensione del libro "Il rilegatore" di Bridget Collins. TITOLO: Il rilegatore AUTORE: Bridget Collins CASA EDITRICE: Garzanti GENERE: narrativa SAGA: no ANNO: 2019 PAGINE: 420 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMAImmagina di poter cancellare per sempre un ricordo, una colpa, un segreto. È esistito un tempo in cui era possibile. È questa l'arte di antichi rilegatori che nelle loro polverose botteghe, oltre a modellare la pelle e incollare fogli, aiutano le persone a dimenticare. Seduti con un libro in mano ascoltano le esperienze del passato che vengono raccontate loro. Parola dopo parola, le cuciono tra le pagine, le intrappolano tra i fili dei risguardi. Così il ricordo sparisce per sempre dalla memoria. Catturato sulla carta non c'è ne più traccia. Per anni l'anziana Seredith ha portato avanti questo affascinante mestiere, ma è arrivato il momento di trovare un apprendista. Qualcuno che rappresenti il futuro. La sua scelta cade su Emme…

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)

WWW...WEDNESDAY #27

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova puntata del WWW....WEDNESDAY.
COS'HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Ho finito di leggere "Il trono di ghiaccio" di S.J. Maas. COSA STO LEGGENDO? Attualmente sto leggendo "Sei di corvi" di L. Bardugo e "Il rilegatore" di B. Collins. COSA LEGGERO' IN SEGUITO? Ancora non di preciso cosa leggerò in seguito.