Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: LA MEMORIA DELLE TARTARUGHE MARINE di Simona Binni (SPOILER)

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto sul blog la recensione della graphic novel La memoria delle tartarughe marine di Simona Binni.
TITOLO: La memoria delle tartarughe marine
AUTORE: Simona Binni
CASA EDITRICE: Tunué
ANNO: 2017
COSTO: 16,90
PAGINE: 172
COMPRA QUI
TRAMAGiacomo e Davide sono fratelli e sono cresciuti a Lampedusa, un'isola che per Giacomo stringe come una gabbia lasciando il mondo in disparte e in attesa, e che per Davide è la casa da cui è impossibile prescindere. Il primo, ormai adulto, l'abbandona per Milano, il lavoro in banca e le luci al neon dei locali notturni, risentito per la testardaggine del fratello, che invece resta e si dedica anima e corpo allo studio delle tartarughe marine, capaci di tornare nel luogo in cui sono nate anche dopo venti anni di lontananza. Quando Davide muore all'improvviso, Giacomo è costretto a rivedere l'isola, dove lo aspettano una vecchia barca, una donna, un pescatore e un bambino straniero salvato dal mare che, insieme a un mulinello di ricordi, lo spingeranno a ridefinire il senso della parola orizzonte. 
Prima di tutto voglio ringraziare la Tunué per avermi inviato una copia ebook della graphic novel. Era da tanto che volevo leggerla e finalmente l'ho letta. Mi è piaciuta molto e i disegni sono davvero meravigliosi.

La storia narra di due fratelli Giacomo e Davide. Davide muore e lascia in eredità al fratello il suo peschereccio, il Nautilus. Giacomo decide di tornare a Lampedusa, il suo paese d'origine, dove ha vissuto la sua infanzia, e di vendere il Nautilus. Quando arriva dal peschereccio si imbatte in una giovane biologa precaria, Nelly, in un signore anziano e in un bambino di colore, arrivato con i barconi. 
Una pagina all’interno del libro

Quando Giacomo si era trasferito a Milano, Davide è rimasto a Lampedusa col sogno di diventare un pescatore, come il padre, e anche per le tartarughe marine.

La storia narrata parla di famiglia, di amicizia e di amore. L'ho trovata una storia davvero piacevole, che sicuramente consiglio a chiunque di leggere e di osservare. Poiché le emozioni non escono solo dalle parole, ma anche dai disegni.

VOTO: 4 rose

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE: NON E' DETTO CHE MI MANCHI di Bianca Marconero

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "Non è detto che mi manchi" di Bianca Marconero, edito da Newton Compton Editori. TITOLO: Non è detto che mi manchi AUTORE: Bianca Marconero CASA EDITRICE: Newton Compton Editori ANNO: 2018 PREZZO: 9,90 PAGINE: 351 COMPRAQUI TRAMAFosco è un giovane programmatore con tre grandi passioni: i videogiochi, il parkour e la sua ragazza Gaia. Per sbarcare il lunario collabora con una rivista specializzata. Dopo anni di convivenza, Gaia esige da lui un gesto maturo. Per non deluderla, Fosco pensa di candidarsi per una promozione, sebbene questo significhi aumentare le ore di lavoro e abbandonare definitivamente il videogioco che sta progettando da anni. Mentre lui è alle prese con i suoi dubbi, tutta la redazione è in fermento per l'arrivo di Emilia, una modella star dei social, che collaborerà con la rivista per qualche tempo. Per Fosco la comparsa della popolarissima influencer non è altro che l'ennes…

BOOK HAUL LUGLIO

Buongiorno a tutti. Oggi vi voglio mostrare il mio "bottino" di luglio. I libri che sono entrati nella mia libreria sono: 3.

Ho approfitto degli sconti della Pickwick e ho deciso di acquistare "L'amore addosso" di Sara Rattaro, di cui, per adesso, ho letto un solo libro. 
Dalla casa editrice DeaPlaneta mi è arrivato "Ogni nostro segreto" di Katie McGarry (recensione). 
Infine ho comprato "Harry Potter and prisoner of Azkaban" di J.K. Rowling. L'ho comprato su Amazon, nella sezione Amazon warehouse, al costo di 15 euro.

WRAP UP LUGLIO

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto sul blog il Wrap Up di luglio. Questo mese ho letto 9 libri: 6 cartacei + 3 ebook.

Il primo libro che ho terminato di leggere è stato "Tra le braccia di Morfeo" di A.G. Howard (recensione). Questo è il secondo volume della trilogia Il mio splendido migliore amico. Rispetto al primo, questo libro mi è piaciuto meno. Non ho trovato la storia ricca di azione come il primo libro. Nel libro Tra le braccia di Morfeo veniamo a conoscenza di diversi fatti che nel primo volume ci erano estranei. Comprendiamo meglio la storia dei genitori di Alyssa. Spero che il terzo volume migliori.   CONSIGLIATO: solo se volete sapere come continua la storia. VOTO: 3/5☆

Il secondo libro è stato "L'orso" di Claire Cameron (recensione). I protagonisti sono una famiglia composta da: mamma, papà e i due figli, Anna di 5 anni e Alex di tre anni. Un giorno si ritrovano a fare un campeggio in un bosco. Ma qui succede che un orso attacca i genitori, uccidendoli. …