Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: LA MOGLIE DEL CALIFFO di Renée Ahdieh

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "La moglie del califfo" di Renée Ahdieh, edito da Newton Compton Editori. La recensione contiene alcuni SPOILER.
TITOLO: La moglie del califfo
AUTORE: Renée Ahdieh 
CASA EDITRICE: Newton Compton Editori
ANNO: 2017
PREZZO: 5,90
PAGINE: 384
COMPRA QUI
TRAMAAl calar del sole sul regno di Khalid, spietato califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona. Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest'angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.
Era da tanto che volevo leggere questo libro e finalmente mi sono decisa a compralo. La moglie del califfo racconta la storia di Shahrzad e di Khalid. Shahrzad, soprannominata Shazi, è una giovane ragazza che si offre come volontaria per sposare il califfo del Khorasan, Khalid.

Ogni notte il califfo si sposa con una ragazza e all'alba la uccide. Shazi in questo modo ha perso la sua migliore amica, Shiva, e per questo si offre volontaria per sposare il califfo, ma Shahrzad ha un piano, infatti vuole uccidere Khalid, per vendicare le morti di tutte quelle giovani ragazze.

"Non siamo fatti per vivere da soli, Shahrzad. 
Più una persona allontana gli altri, 
più diventa chiaro che ha bisogno di essere amata."

Quello che Shahrzad non sa è che non sarà così facile uccidere Khalid, poiché lei inizierà a provare dei sentimenti per lui e sarà ricambiata. Tra i due all'inizio le cose non andranno molto bene, ma andando avanti inizieranno a capire appieno i loro sentimenti. Ma purtroppo per i due giovani innamorati non sarà facile stare insieme, in quanto il primo amore di Shazi, Tariq, sta radunando un esercito per entrare nel palazzo del califfo e uccidere Khalid.

All'inizio l'ho trovato abbastanza lento, ma andando avanti nella lettura l'ho trovato più coinvolgente e scorrevole. Non mi è piaciuta come personaggio Shahrzad, ma mi è piaciuto molto Khalid, in quanto nel corso del libro ha subito un notevole cambiamento in meglio e si dimostra non essere quella persona che tutti credono che sia, ovvero un mostro.
Sicuramente recupererò anche il secondo della duologia perché sono curiosa di scoprire come si conclude la storia e ve lo consiglio, se amate le storie ispirate a Le mille e una notte.

VOTO4 rose

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE: NON LEGGERAI di Antonella Cilento

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto la recensione del libro "Non leggerai" di Antonella Cilento, ringrazio la casa editrice Giunti per avermi inviato una copia del libro. All'interno della recensione sono presenti SPOILER. TITOLO: Non leggerai AUTORE: Antonella Cilento CASAEDITRICE: Giunti Editore GENERE: young adult SAGA O STANDALONE: standalone ANNO: 2019 PREZZO: 14,00 PAGINE: 208 COMPRAQUI TRAMAIn tutti i Mondi Occidentali la lettura non interessa più: scomparsi editori e giornali, un Decalogo governativo vieta la letteratura. Le lezioni in aula si tengono in video, gli studenti nelle Scuole Riassunto consegnano compiti filmati con il cellulare. È a Napoli, in una di queste scuole, che Help Sommella, sedicenne tatuata e ribelle, stringe amicizia con una nuova e timida compagna, Farenàit Lopez. Un giorno, Farenàit - che ha una passione per i volti dei morti, doppiamente scandalosa poiché il Decalogo vieta anche di vedere i propri parenti deceduti - ruba una cassa da morto insiem…

RECENSIONE: LA POSTA DEL CUORE DI MRS BIRD di AJ Pearce

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "La posta del cuore di Mrs Bird" di AJ Pearce, che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Sperling & Kupfer. TITOLO: La posta del cuore di Mrs Bird AUTORE: AJ Pearce CASA EDITRICE: Sperling & Kupfer GENERE: romantico SAGA O AUTOCONCLUSIVO: autoconclusivo  ANNO: 2019 PAGINE: 310 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMALondra, 1940. Il sogno di Emmeline è diventare una giornalista. O meglio, una reporter. In quei difficili tempi di guerra, a soli ventitré anni, si guadagna da vivere come segretaria presso uno studio legale e contribuisce allo sforzo bellico facendo il turno di notte come centralinista presso la stazione dei vigili del fuoco. Ma già si vede indossare i pantaloni e guidare un'auto tutta sua, sigaretta tra le labbra, a caccia di notizie. Così, quando sul London Evening Cronicle trova l'annuncio per un posto da praticante, si candida senza esitazione. Ben presto, però, si rend…

RECENSIONE: INVISIBILE di Ursula Poznanski e Arno Strobel

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "Invisibile" di Ursula Poznanski e Arno Strobel, che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Giunti Editore. TITOLO: Invisibile AUTORE: Ursula Poznanski e Arno Strobel CASA EDITRICE: Giunti Editore GENERE: thriller SAGA O AUTOCONCLUSIVO: autoconclusivo ANNO: 2019 PAGINE: 351 PREZZO: 19,00 COMPRAQUI TRAMAUn paziente trafitto a morte dal bisturi del chirurgo durante un'operazione a cuore aperto. Un agente immobiliare ucciso con ventiquattro coltellate sulla soglia di casa. Un ragazzo massacrato con una mazza da baseball per strada, davanti a decine di testimoni. Un assurdo bagno di sangue travolge la città di Amburgo, ma la cosa più singolare è la facilità con cui i commissari Daniel Buchholz e Nina Salomon riescono a catturare i colpevoli. Eppure il movente rimane incomprensibile: nessuno di loro sembrava conoscere davvero la vittima. L' unico elemento in comune è una rabbia feroce cres…