Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: MAZE RUNNER - IL LABIRINTO di James Dashner

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto una nuova recensione, si tratta del libro "Maze runner: il labirinto" di James Dashner.
TITOLO: Maze runner - il labirinto
AUTORE: James Dashner
CASA EDITRICE: Fanucci Editore
SAGA O STANDALONE: saga
GENERE: fantasy/young adult
PREZZO: 9,90
ANNO: 2015
PAGINE: 407
COMPRA QUI
TRAMAQuando Thomas si risveglia, le porte dell'ascensore in cui si trova si aprono su un mondo che non conosce. Non ricorda come ci sia arrivato, né alcun particolare del suo passato, a eccezione del proprio nome di battesimo. Con lui ci sono altri ragazzi, tutti nelle sue stesse condizioni, che gli danno il benvenuto nella Radura, un ampio spazio limitato da invalicabili mura di pietra, che non lasciano filtrare neanche la luce del sole. L'unica certezza dei ragazzi è che ogni mattina le porte di pietra del gigantesco Labirinto che li circonda vengono aperte, per poi richiudersi di notte. Ben presto il gruppo elabora l'organizzazione di una società disciplinata dai Custodi, nella quale si svolgono riunioni dei Consigli e vigono rigorose regole per mantenere l'ordine. Ogni trenta giorni qualcuno si aggiunge a loro dopo essersi risvegliato nell'ascensore. Il mistero si infittisce quando - senza che nessuno se lo aspettasse - arriva una ragazza. È la prima donna a fare la propria comparsa in quel mondo, ed è il messaggio che porta con sé a stupire, più della sua stessa presenza. Un messaggio che non lascia alternative. Ma in assenza di qualsiasi altra via di fuga, il Labirinto sembra essere l'unica speranza del gruppo... o forse potrebbe rivelarsi una trappola da cui è impossibile uscire.
Diversi anni fa avevo visto il film e da quello che mi ricordo, mi ero piaciuto tantissimo. Ho comprato solo in seguito il libro e avevo iniziato a leggerlo, ma non ero mai andata oltre le 80 pagine. Finalmente quest'anno mi sono decisa a dargli una seconda possibilità.

“Da queste parti non è così che funziona. E tutta la nostra esistenza dipende dal fatto che invece le cose devono funzionare.”

Il libro inizia con l'arrivo di Thomas, un giovane ragazzo nonché protagonista della storia, in un luogo chiamato Radura,  in cui vivono solo dei giovani ragazzi ed è circondato da mura. Tale luogo si trova all'interno di un labirinto. Con l'arrivo di Thomas alcune cose iniziano a cambiare. Infatti dopo di lui arriva Teresa, la prima ragazza che si trova all'interno della Radura e con lei si arriva "all'inizio della fine". Thomas insieme agli altri ragazzi dovrà affrontare una serie di sfide/avventure.

Come personaggio Thomas non mi è dispiaciuto, anche se avrei trovato più interessante scoprire qualcosa in più su questo personaggio. Mi è piaciuto tanto Chuck, in quanto l'ho trovato un ottimo amico per Thomas.

Devo ammettere che la lettura non mi è dispiaciuta. Nel complesso mi è piaciuto, ma sono presenti alcune parti che non mi hanno colpito, come il linguaggio utilizzato dai ragazzi nella Radura. La storia è carina, ma penso che non leggerò anche il secondo. Il linguaggio utilizzato dall'autore è chiaro e semplice. Maze runner è una storia che racchiude al suo interno azione, avventura, amicizia... Vi consiglio di leggerlo solo se siete amanti del fantasy e vi consiglio di vedere anche il film.


Saga Maze runner
0.5 La mutazione
1. Il labirinto
2. La fuga
3. La rivelazione

VOTO: 3.5 rose


Commenti

Post popolari in questo blog

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)

RECENSIONE: IL RILEGATORE di Bridget Collins

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con la recensione del libro "Il rilegatore" di Bridget Collins. TITOLO: Il rilegatore AUTORE: Bridget Collins CASA EDITRICE: Garzanti GENERE: narrativa SAGA: no ANNO: 2019 PAGINE: 420 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMAImmagina di poter cancellare per sempre un ricordo, una colpa, un segreto. È esistito un tempo in cui era possibile. È questa l'arte di antichi rilegatori che nelle loro polverose botteghe, oltre a modellare la pelle e incollare fogli, aiutano le persone a dimenticare. Seduti con un libro in mano ascoltano le esperienze del passato che vengono raccontate loro. Parola dopo parola, le cuciono tra le pagine, le intrappolano tra i fili dei risguardi. Così il ricordo sparisce per sempre dalla memoria. Catturato sulla carta non c'è ne più traccia. Per anni l'anziana Seredith ha portato avanti questo affascinante mestiere, ma è arrivato il momento di trovare un apprendista. Qualcuno che rappresenti il futuro. La sua scelta cade su Emme…

WWW...WEDNESDAY #27

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova puntata del WWW....WEDNESDAY.
COS'HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Ho finito di leggere "Il trono di ghiaccio" di S.J. Maas. COSA STO LEGGENDO? Attualmente sto leggendo "Sei di corvi" di L. Bardugo e "Il rilegatore" di B. Collins. COSA LEGGERO' IN SEGUITO? Ancora non di preciso cosa leggerò in seguito.