Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: IL PROFUMO DELLE FOGLIE DI LIMONE di Clara Sanchez

Buongiorno a tutti. Oggi sono tornata con una nuova recensione. Il libro di cui vi parlerò oggi è "Il profumo delle foglie di limone" di Clara Sanchez.

L'avete letto? Se si, cosa ne pensate?
TITOLO: Il profumo delle foglie di limone
AUTORE: Clara Sanchez
CASA EDITRICE: Garzanti
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2012
PAGINE: 364
PREZZO: 9,90
COMPRALO QUI
TRAMA: Spagna, Costa Blanca. Il sole è ancora molto caldo nonostante sia già settembre inoltrato. Per le strade non c'è nessuno, e l'aria è pervasa da un intenso profumo di limoni che arriva fino al mare. È qui che Sandra, trentenne in crisi, ha cercato rifugio: non ha un lavoro, è in rotta con i genitori, è incinta di un uomo che non è sicura di amare. È confusa e si sente sola, ed è alla disperata ricerca di una bussola per la sua vita. Fino al giorno in cui non incontra occhi comprensivi e gentili: si tratta di Fredrik e Karin Christensen, una coppia di amabili vecchietti. Sono come i nonni che non ha mai avuto. Momento dopo momento, le regalano una tenera amicizia, le presentano persone affascinanti, come Alberto, e la accolgono nella grande villa circondata da splendidi fiori. Un paradiso. Ma in realtà si tratta dell'inferno. Perché Fredrik e Karin sono criminali nazisti. Si sono distinti per la loro ferocia e ora, dietro il loro sguardo pacifico, covano il sogno di ricominciare. Lo sa bene Julian, scampato al campo di concentramento di Mathausen, che da giorni segue i loro movimenti passo dopo passo. Ora, forse, può smascherarli e Sandra è l'unica in grado di aiutarlo. Non è facile convincerla della verità. Eppure, dopo un primo momento di incredulità, la donna comincia a guardarli con occhi diversi. Adesso Sandra l'ha capito: lei e il suo piccolo rischiano molto. Ma non importa. Perché tutti devono sapere. Perché ciò che è successo non cada nell'oblio.
Questo è il secondo libro che leggo della Sanchez, infatti, tempo fa avevo letto "Le cose che sai di me" (QUI potete trovare la recensione). Devo ammettere che mi è piaciuto molto di più questo.

"Pensiamo che ci faccia male solo ciò che sappiamo che ci fa male, ma c'è una moltitudine di ricordi e di immagini che provocano una grande malinconia perché non ne capiamo il senso."

I protagonisti di questo libro sono: Sandra, una giovane donna incinta e Julian, un uomo di ottant'anni, il quale era stato a Mauthausen durante l'ultimo anno di guerra e in seguito si era arruolato in un'organizzazione dedita a dare la caccia ai nazisti. I due si conosco per una serie di circostanze, Sandra è in vacanza da sola e mentre è in spiaggia sta male, viene soccorsa da due vecchietti, Fredrik e Karin, i quali rappresentano l'obiettivo di Julian. Infatti lui si reca in questa piccola città per cacciare i nazisti. 

Nella lettura si scoprirà diversi eventi, sia positivi sia negativi. Il finale è del tutto inaspettato.

Gli chiesi come facesse a essere tanto sicuro di essersi innamorato. "Perché mi fa volare, perché mi si staccano i piedi da terra, perché quando mi viene vicino sono così nervoso che mi tremano le mani e perché muoio dalla voglia di baciarla."

Ho trovato la storia molto originale e l'autrice ha un tipo scrittura che riesce ad incollare il lettore alle pagine. In alcuni punti ho trovato il racconto un po' lento, poiché la Sanchez nel romanzo descrive molto, aggiungendo tanti particolari e questo porta ad avere descrizioni molto lunghe, le quali però non rendono il racconto meno interessante. 

Io vi consiglio di leggerlo, soprattutto se amate le storie un po' vere, cioè con fatti realmente accaduti e se anche amate i libri d'amore.


VOTO4 rose

Commenti

  1. Ho letto questo libro due volte, la prima ai tempi della sua uscita, la seconda a gennaio di quest'anno prima di leggerne il seguito. Entrambe le volte mi è piaciuto molto. A quanto pare questo libro o si ama o si odia... :)

    RispondiElimina
  2. Ciao! Il mio primo approccio con la Sanchez non è stato entusiasmante, probabilmente per via delle modalità di racconto, talvolta lente, come hai fatto notare tu. Noto, però, che questo romanzo è decisamente tra i suoi più amati. Non so, forse gli darò un'opportunità!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE: ROMEO E GIULIETTA di William Shakespeare

Buongiorno a tutti. Oggi sono tornata con una nuova recensione. Il libro di oggi è Romeo e Giulietta di William Shakespeare.  TITOLO: Romeo e Giulietta AUTORE: William Shakespeare CASA EDITRICE: Crescere Edizioni ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2012 PAGINE: 128 PREZZO: 7,90 COMPRAQUI TRAMA: Quella di Romeo e Giulietta è la storia d’amore più famosa e più conosciuta di sempre, quella dell’amore perfetto osteggiato dalla società, e nel tempo ha avuto numerosissimi adattamenti letterari, televisivi, cinematografi ci, artistici e musicali. Scritta tra il 1594 e il 1596, la tragedia di William Shakespeare racconta lo sfortunato amore di Romeo Montecchi e Giulietta Capuleti, appartenenti a due famiglie della Verona rinascimentale rivali da sempre. All’ombra del loro odio, sboccia l’amore tra i due giovani: un amore puro e sincero, tanto più forte in quanto avversato dai familiari. Tuttavia, “nati sotto contraria stella”, Romeo e Giulietta dovranno scontrarsi con circostanze funeste e un destino beffardo e c…

RECENSIONE: IL CORPO SA TUTTO di Banana Yoshimoto

Buongiorno a tutti! Oggi sono qui con una nuova recensione. L'ultimo libro che ho letto è stato Il corpo sa tutto di Banana Yoshimoto.
Titolo: Il corpo sa tutto Autore: Banana Yoshimoto Casa Editrice: Feltrinelli Anno di pubblicazione: 2008 Costo: 6,50 Pagine: 138 Trama Tredici racconti che descrivono l'arduo percorso dal dolore alla guarigione attraverso un'ampia gamma di modulazioni. Il corpo è così attaccato al dolore da opporsi alla guarigione, fino a che la liberazione si fa strada a un tratto, accarezzando la mente e alleggerendo il peso della carne. A ostacolare la guarigione a volte è solo la paura di nuovi dolori, di altri ostacoli. Traumi infantili, ricordi dolorosi, la contiguità fra felicità e dolore, il lutto e la morte: nodi apparentemente insolubili si sciolgono sotto il raggio di un'intuizione illuminante, permettendo ai protagonisti di queste storie di uscirne salvi e arricchiti.
• • • • • • • RECENSIONE • • • • • • • Questo è il primo libro che ho letto di Bana…

RECENSIONE: IL MEGLIO DI ME di Nicholas Sparks

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "Il meglio di me" di Nicholas Sparks.
TITOLO: Il meglio di me AUTORE: Nicholas Sparks CASA EDITRICE: Sperling&Kupfer GENERE: romance SAGA: no ANNO: 2015 PREZZO: 10,90 PAGINE: 392 COMPRAQUI TRAMANella primavera del 1984, quando ancora frequentavano il liceo, Amanda e Dawson si sono innamorati: un sentimento profondo, capace di vincere ogni avversità. Ma, alla fine dell'estate, le loro strade si sono divise bruscamente. Venticinque anni dopo, Amanda e Dawson si ritrovano per il funerale di un vecchio amico. E in un solo weekend scopriranno che l'amore può durare per sempre.

Anni fa ho visto il film Il meglio di me in televisione e mi è subito piaciuto. Controllando in internet ho visto che è tratto dell'omonimo libro Il meglio di me e dovevo assolutamente leggerlo. Finalmente l'ho letto e devo ammettere che mi è piaciuto molto. 
La storia è molto bella e ho apprezzato il fatto che venisse…