Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: IL PROFUMO DELLE FOGLIE DI LIMONE di Clara Sanchez

Buongiorno a tutti. Oggi sono tornata con una nuova recensione. Il libro di cui vi parlerò oggi è "Il profumo delle foglie di limone" di Clara Sanchez.

L'avete letto? Se si, cosa ne pensate?
TITOLO: Il profumo delle foglie di limone
AUTORE: Clara Sanchez
CASA EDITRICE: Garzanti
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2012
PAGINE: 364
PREZZO: 9,90
COMPRALO QUI
TRAMA: Spagna, Costa Blanca. Il sole è ancora molto caldo nonostante sia già settembre inoltrato. Per le strade non c'è nessuno, e l'aria è pervasa da un intenso profumo di limoni che arriva fino al mare. È qui che Sandra, trentenne in crisi, ha cercato rifugio: non ha un lavoro, è in rotta con i genitori, è incinta di un uomo che non è sicura di amare. È confusa e si sente sola, ed è alla disperata ricerca di una bussola per la sua vita. Fino al giorno in cui non incontra occhi comprensivi e gentili: si tratta di Fredrik e Karin Christensen, una coppia di amabili vecchietti. Sono come i nonni che non ha mai avuto. Momento dopo momento, le regalano una tenera amicizia, le presentano persone affascinanti, come Alberto, e la accolgono nella grande villa circondata da splendidi fiori. Un paradiso. Ma in realtà si tratta dell'inferno. Perché Fredrik e Karin sono criminali nazisti. Si sono distinti per la loro ferocia e ora, dietro il loro sguardo pacifico, covano il sogno di ricominciare. Lo sa bene Julian, scampato al campo di concentramento di Mathausen, che da giorni segue i loro movimenti passo dopo passo. Ora, forse, può smascherarli e Sandra è l'unica in grado di aiutarlo. Non è facile convincerla della verità. Eppure, dopo un primo momento di incredulità, la donna comincia a guardarli con occhi diversi. Adesso Sandra l'ha capito: lei e il suo piccolo rischiano molto. Ma non importa. Perché tutti devono sapere. Perché ciò che è successo non cada nell'oblio.
Questo è il secondo libro che leggo della Sanchez, infatti, tempo fa avevo letto "Le cose che sai di me" (QUI potete trovare la recensione). Devo ammettere che mi è piaciuto molto di più questo.

"Pensiamo che ci faccia male solo ciò che sappiamo che ci fa male, ma c'è una moltitudine di ricordi e di immagini che provocano una grande malinconia perché non ne capiamo il senso."

I protagonisti di questo libro sono: Sandra, una giovane donna incinta e Julian, un uomo di ottant'anni, il quale era stato a Mauthausen durante l'ultimo anno di guerra e in seguito si era arruolato in un'organizzazione dedita a dare la caccia ai nazisti. I due si conosco per una serie di circostanze, Sandra è in vacanza da sola e mentre è in spiaggia sta male, viene soccorsa da due vecchietti, Fredrik e Karin, i quali rappresentano l'obiettivo di Julian. Infatti lui si reca in questa piccola città per cacciare i nazisti. 

Nella lettura si scoprirà diversi eventi, sia positivi sia negativi. Il finale è del tutto inaspettato.

Gli chiesi come facesse a essere tanto sicuro di essersi innamorato. "Perché mi fa volare, perché mi si staccano i piedi da terra, perché quando mi viene vicino sono così nervoso che mi tremano le mani e perché muoio dalla voglia di baciarla."

Ho trovato la storia molto originale e l'autrice ha un tipo scrittura che riesce ad incollare il lettore alle pagine. In alcuni punti ho trovato il racconto un po' lento, poiché la Sanchez nel romanzo descrive molto, aggiungendo tanti particolari e questo porta ad avere descrizioni molto lunghe, le quali però non rendono il racconto meno interessante. 

Io vi consiglio di leggerlo, soprattutto se amate le storie un po' vere, cioè con fatti realmente accaduti e se anche amate i libri d'amore.


VOTO4 rose

Commenti

  1. Ho letto questo libro due volte, la prima ai tempi della sua uscita, la seconda a gennaio di quest'anno prima di leggerne il seguito. Entrambe le volte mi è piaciuto molto. A quanto pare questo libro o si ama o si odia... :)

    RispondiElimina
  2. Ciao! Il mio primo approccio con la Sanchez non è stato entusiasmante, probabilmente per via delle modalità di racconto, talvolta lente, come hai fatto notare tu. Noto, però, che questo romanzo è decisamente tra i suoi più amati. Non so, forse gli darò un'opportunità!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE: NON E' DETTO CHE MI MANCHI di Bianca Marconero

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "Non è detto che mi manchi" di Bianca Marconero, edito da Newton Compton Editori. TITOLO: Non è detto che mi manchi AUTORE: Bianca Marconero CASA EDITRICE: Newton Compton Editori ANNO: 2018 PREZZO: 9,90 PAGINE: 351 COMPRAQUI TRAMAFosco è un giovane programmatore con tre grandi passioni: i videogiochi, il parkour e la sua ragazza Gaia. Per sbarcare il lunario collabora con una rivista specializzata. Dopo anni di convivenza, Gaia esige da lui un gesto maturo. Per non deluderla, Fosco pensa di candidarsi per una promozione, sebbene questo significhi aumentare le ore di lavoro e abbandonare definitivamente il videogioco che sta progettando da anni. Mentre lui è alle prese con i suoi dubbi, tutta la redazione è in fermento per l'arrivo di Emilia, una modella star dei social, che collaborerà con la rivista per qualche tempo. Per Fosco la comparsa della popolarissima influencer non è altro che l'ennes…

BOOK HAUL LUGLIO

Buongiorno a tutti. Oggi vi voglio mostrare il mio "bottino" di luglio. I libri che sono entrati nella mia libreria sono: 3.

Ho approfitto degli sconti della Pickwick e ho deciso di acquistare "L'amore addosso" di Sara Rattaro, di cui, per adesso, ho letto un solo libro. 
Dalla casa editrice DeaPlaneta mi è arrivato "Ogni nostro segreto" di Katie McGarry (recensione). 
Infine ho comprato "Harry Potter and prisoner of Azkaban" di J.K. Rowling. L'ho comprato su Amazon, nella sezione Amazon warehouse, al costo di 15 euro.

WRAP UP LUGLIO

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto sul blog il Wrap Up di luglio. Questo mese ho letto 9 libri: 6 cartacei + 3 ebook.

Il primo libro che ho terminato di leggere è stato "Tra le braccia di Morfeo" di A.G. Howard (recensione). Questo è il secondo volume della trilogia Il mio splendido migliore amico. Rispetto al primo, questo libro mi è piaciuto meno. Non ho trovato la storia ricca di azione come il primo libro. Nel libro Tra le braccia di Morfeo veniamo a conoscenza di diversi fatti che nel primo volume ci erano estranei. Comprendiamo meglio la storia dei genitori di Alyssa. Spero che il terzo volume migliori.   CONSIGLIATO: solo se volete sapere come continua la storia. VOTO: 3/5☆

Il secondo libro è stato "L'orso" di Claire Cameron (recensione). I protagonisti sono una famiglia composta da: mamma, papà e i due figli, Anna di 5 anni e Alex di tre anni. Un giorno si ritrovano a fare un campeggio in un bosco. Ma qui succede che un orso attacca i genitori, uccidendoli. …