Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: INVISIBILE di Ursula Poznanski e Arno Strobel

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "Invisibile" di Ursula Poznanski e Arno Strobel, che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Giunti Editore.
TITOLO: Invisibile
AUTOREUrsula Poznanski e Arno Strobel
CASA EDITRICE: Giunti Editore
GENERE: thriller
SAGA O AUTOCONCLUSIVO: autoconclusivo
ANNO: 2019
PAGINE: 351
PREZZO: 19,00
COMPRA QUI
TRAMAUn paziente trafitto a morte dal bisturi del chirurgo durante un'operazione a cuore aperto. Un agente immobiliare ucciso con ventiquattro coltellate sulla soglia di casa. Un ragazzo massacrato con una mazza da baseball per strada, davanti a decine di testimoni. Un assurdo bagno di sangue travolge la città di Amburgo, ma la cosa più singolare è la facilità con cui i commissari Daniel Buchholz e Nina Salomon riescono a catturare i colpevoli. Eppure il movente rimane incomprensibile: nessuno di loro sembrava conoscere davvero la vittima. L' unico elemento in comune è una rabbia feroce cresciuta a dismisura, fino a diventare inarrestabile. Una rabbia che non lascia immuni nemmeno gli investigatori: mentre l'indagine si fa sempre più tesa, Nina stenta a riconoscere il suo partner. Come è possibile che Daniel, di solito così controllato e padrone di sé, stia diventando ogni giorno più aggressivo e irrazionale? Intanto, un dubbio comincia a insinuarsi in lei: e se gli assassini fossero stati manipolati? Ma da chi? E soprattutto: come?
Il libro mi ha colpito fin dalla prima pagina. I protagonisti di questo libro sono due commissari Daniel Buchholz e Nina Salomon, che si ritrovano una serie di omicidi inspiegabili. Il punto di vista è scritto da entrambi i protagonisti e grazie a questo ho apprezzato molto di più la storia.

Il libro narra tre omicidi. La storia si apre con l’omicidio di Olaf Richter, un uomo che sta subendo un intervento chirurgico al cuore, e che viene ucciso proprio da un chirurgo Paul Bremer.
Due omicidi su tre si svolgono davanti ad un pubblico e tutti e tre gli assassini confessano il proprio omicidio. Ma fin da subito Daniel e Nina scoprono che dietro a tutti questi assassini c'è una persona che li manovra. Solo in seguito scopriamo che sono collegati tra di loro, soprattutto ad una persona.
Gli assassini puntano le proprie vittime, perché si sentono presi di mira da loro, ad esempio ricevono diverse e-mail minatorie.

Mi è piaciuto molto, in quanto l’ho trovato ricco di suspance e d’azione. I due protagonisti mi sono piaciuti, anche se mi sarebbe piaciuto che tra loro si creasse qualcosa che vada oltre la semplice amicizia. La scrittura è molto fluida e per niente lenta. Ad ogni pagina, che si legge, si vuole continuare finché non si arrivi a capire chi è la mente dietro a tutti questi omicidi.
Oltre agli omicidi nel libro sono presenti anche momenti d'amore, ma anche di insicurezza e di gelosia.

Il finale mi ha colpito in senso positivo, perché non il "burattinaio" fosse proprio quel personaggio.
Se vi piacciono i thriller, con qualcosa di psicologico, ve lo consiglio.
VOTO4 rose

Commenti

Post popolari in questo blog

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)

RECENSIONE: IL RILEGATORE di Bridget Collins

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con la recensione del libro "Il rilegatore" di Bridget Collins. TITOLO: Il rilegatore AUTORE: Bridget Collins CASA EDITRICE: Garzanti GENERE: narrativa SAGA: no ANNO: 2019 PAGINE: 420 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMAImmagina di poter cancellare per sempre un ricordo, una colpa, un segreto. È esistito un tempo in cui era possibile. È questa l'arte di antichi rilegatori che nelle loro polverose botteghe, oltre a modellare la pelle e incollare fogli, aiutano le persone a dimenticare. Seduti con un libro in mano ascoltano le esperienze del passato che vengono raccontate loro. Parola dopo parola, le cuciono tra le pagine, le intrappolano tra i fili dei risguardi. Così il ricordo sparisce per sempre dalla memoria. Catturato sulla carta non c'è ne più traccia. Per anni l'anziana Seredith ha portato avanti questo affascinante mestiere, ma è arrivato il momento di trovare un apprendista. Qualcuno che rappresenti il futuro. La sua scelta cade su Emme…

WWW...WEDNESDAY #27

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova puntata del WWW....WEDNESDAY.
COS'HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Ho finito di leggere "Il trono di ghiaccio" di S.J. Maas. COSA STO LEGGENDO? Attualmente sto leggendo "Sei di corvi" di L. Bardugo e "Il rilegatore" di B. Collins. COSA LEGGERO' IN SEGUITO? Ancora non di preciso cosa leggerò in seguito.