Passa ai contenuti principali

IL MIO 2017

Buongiorno a tutti.
Il post di oggi non sarà centrato sui libri, anche se avranno una piccola parte, ma riguarderà me stessa. Come ultimo giorno dell'anno non potevo non portare sul blog il mio resoconto del 2017.

Prima di tutto vi voglio ringraziare (tutti e 135) perché per me è traguardo molto importante. Quando ho aperto il blog non mi aspettavo minimamente che tutte queste persone mi seguissero, ma invece è stato così. Siete davvero in tanti che leggete i miei post e io non posso che esserne contenta, perché il lavoro che c'è dietro (soprattutto le ore), viene ripagato dai vostri commenti e dalla vostra  partecipazione. 
Sto cercando di migliorare nella qualità dei post e nella grafica. Ho già in mente diversi progetti per il 2018, che ancora non so se avranno mai luogo. 

Oltre a questo vi voglio ringraziare per tutti quelli che mi seguono sia su Instagram sia su Facebook. Ebbene sì quest'anno mi sono decisa ad aprire una pagina su Instagram (dove mi seguite in più di 1380 persone) e una pagina Facebook, che è ancora spoglia ma che spero di migliorare nel 2018.

Per me è stato un anno splendido e nel contempo difficile. Il 2017 è iniziato nei migliori dei modi, ma poi ha avuto una fine abbastanza brutta. Alcuni mesi sono stati davvero difficili per me sia dal punto di vista fisico sia da quello mentale. 
Ho fatto i primi esami all'università e alcuni non sono andati per niente bene e questo mi ha portato a riflettere se continuare con l'università, soprattutto la facoltà che sto frequentando o se smettere e cercarmi da lavorare. Alla fine ho deciso di riprovarci, di non buttarmi giù, perché la facoltà che sto facendo mi piace tanto.

Nel frattempo ho avuto tre mesi in cui sono stata molto male a livello fisico e questo mi portava a non dormire alla notte e a star male tutto il giorno. Soprattutto stavo ancora più male perché è stato durante il periodo estivo. Ho dovuto affrontare  situazioni che non auguro a nessuno. Ho pianto davvero tanto, ma non mi sono buttata giù. Anzi pensavo sempre che prima o poi questo periodo sarebbe finito. Infatti questo periodo di malessere fisico è finito e io sto decisamente meglio, sotto tutti i punti di vista.

Nel frattempo la mia vita è andata avanti. Non sono andata molto in giro però ho visitato alcuni luoghi in cui non c'ero mai stata come l'acquario di CattolicaBorghetto e la Diga del Vajont. Sono tutti posti che mi sono piaciuti e sul blog trovate le mie esperienze di tutti e tre i luoghi visitati. 

Quest'anno ho capito molte cose, tra cui che posso sempre contare sulla mia famiglia, perché se ho bisogno, loro ci sono sempre per me, in qualsiasi situazione. 
Un'altra cosa che ho capito è che è meglio avere pochi amici ma di cui ci si può fidare, infatti per me è così, non ho molte amiche, ma quelle poche che ho so che posso contare sempre su di loro per qualsiasi cosa e viceversa, loro possono contare su me per tutto. 
Soprattutto ho capito che ci vuole poco a voltare le spalle a una persona a cui tieni. Ma anche in questa situazione mi sono alzata più forte di prima. 

Una cosa che a me non piace è dare tutta me stessa, sia con pregi sia con difetti, a una persona che non cerca nemmeno di conoscerti, che le basta sapere come sei in superficie. Io ho bisogno di fiducia nelle persone, soprattutto in una persona che mi deve stare accanto. Io non chiedo molto ma vorrei che la persona che deve stare al mio fianco cercasse di conoscermi molto in profondità e non solo in superficie. Come ad esempio conoscere i miei sogni o le mie aspettative. 

Parlando d'altro quest'anno è stato un anno ricco di letture. Infatti ho letto quasi 70 libri, che per me è sempre stato un traguardo irraggiungibile. Nel complesso sono state tutte belle letture, chi più chi meno. 

Ho avuto, anche, il piacere di collaborare con diverse case editrici e con autori emergenti. Anche questa mi sembrava un'idea impossibile da realizzare, ma invece non è stato così. Molte persone hanno affidato nelle mie mani le loro opere e io le ho lette con grande riconoscenza. 
Ringrazio ancora tutte le case editrici e gli autori che mi hanno inviato i loro libri!

Grazie ancora di esserci stati e ci rivediamo al prossimo anno con nuovi post! Vi posso già dire che la prima settimana di Gennaio è piena di post, quindi non perdeteveli!  

Vi auguro un buon 2018!
  Valentina

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)

RECENSIONE: IL RILEGATORE di Bridget Collins

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con la recensione del libro "Il rilegatore" di Bridget Collins. TITOLO: Il rilegatore AUTORE: Bridget Collins CASA EDITRICE: Garzanti GENERE: narrativa SAGA: no ANNO: 2019 PAGINE: 420 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMAImmagina di poter cancellare per sempre un ricordo, una colpa, un segreto. È esistito un tempo in cui era possibile. È questa l'arte di antichi rilegatori che nelle loro polverose botteghe, oltre a modellare la pelle e incollare fogli, aiutano le persone a dimenticare. Seduti con un libro in mano ascoltano le esperienze del passato che vengono raccontate loro. Parola dopo parola, le cuciono tra le pagine, le intrappolano tra i fili dei risguardi. Così il ricordo sparisce per sempre dalla memoria. Catturato sulla carta non c'è ne più traccia. Per anni l'anziana Seredith ha portato avanti questo affascinante mestiere, ma è arrivato il momento di trovare un apprendista. Qualcuno che rappresenti il futuro. La sua scelta cade su Emme…

WWW...WEDNESDAY #27

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova puntata del WWW....WEDNESDAY.
COS'HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Ho finito di leggere "Il trono di ghiaccio" di S.J. Maas. COSA STO LEGGENDO? Attualmente sto leggendo "Sei di corvi" di L. Bardugo e "Il rilegatore" di B. Collins. COSA LEGGERO' IN SEGUITO? Ancora non di preciso cosa leggerò in seguito.