Passa ai contenuti principali

REVIEW PARTY: STRINGIMI PIANO di Irene Faranda

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, il libro in questione è "Stringimi piano" di Irene Faranda, uscito il 25 settembre, per la casa editrice Dea Planeta. 
Seguite anche le altre ragazze nel review party.
TITOLO: Stringimi piano 
AUTORE: Irene Faranda
CASA EDITRICE: Dea Planeta
PREZZO: 17,00
PAGINE: 250
ANNO: 2018
COMPRA QUI
TRAMALa bellezza e la felicità sono fragili come il cristallo. Anche Arianna lo è: indebolite da una rara malattia, le sue ossa rischiano di rompersi al più piccolo urto. Per lei ogni cosa rappresenta una potenziale minaccia. Un colpo di tosse troppo forte, il piatto scivoloso della doccia, la stretta di un abbraccio. Durante l'ultimo anno di liceo, un incidente d'auto la costringe a un lento recupero presso una clinica privata. È qui che incontra Leon, giocatore di basket reduce da un trauma al ginocchio, con una storia difficile alle spalle e il sogno di diventare campione all'orizzonte. Diversi nel fisico e nel carattere, ma decisi a vincere insieme la monotonia del ricovero, scopriranno un legame che sa di amicizia. Forse di amore. E quando, tra le pagine di un libro, Arianna trova un vecchio quaderno della madre, un passato ignoto e tumultuoso si spalanca sotto i suoi occhi, insegnandole che paure e debolezze appartengono a tutti. Tanto quanto il coraggio di superarle.
Prima di tutto ringrazio la casa editrice Dea, per avermi fornito una copia del libro. Sono stata molto contenta di aver potuto leggere questo libro in anteprima, perché la storia è diversa da tutti i libri che ho letto.

Il tutto si svolge a Bologna, più precisamente a Villa Bellalba, dove una ragazza di diciannove anni viene ricoverata in seguito a un incedente stradale. La ragazza si chiama Arianna ed è affetta da osteogenesi imperfetta, più comunemente chiamata ossa di vetro. Mentre è ricoverata Arianna conosce un ragazzo di nome Leon. Tra i due nasce un forte legame di amicizia.

Il padre di Arianna è un professore universitario, mentre la madre è una casalinga; si sono conosciuti quando Claudia, la madre, doveva dare un esame di filosofia. I genitori di Arianna le portano dei libri da leggere e Arianna dentro lo scatolone trova un quaderno con su scritto il suo nome, inizia a leggerlo e scopre che è stato scritto dalla madre quando ha scoperto di essere incinta.

"Chi ti ama non ti porta in salvo.
Ti porta dentro."

Le pagine del diario della madre vengono inserite all'interno della lettura, per far conoscere al lettore cosa sta provando la madre quando ha scoperto si essere incinta e come ha reagito alla patologia della figlia, ed è una cosa che ho prezzato molto, perché l'autrice ci offre un altro punto di vista della storia.

Il libro mi è piaciuto molto. La protagonista l'ho trovata ben caratterizzata, determinata, intraprendente, sveglia e coraggiosa. Mi è piaciuto molto, anche, il personaggio di Leon, perché è stato un ottimo aiuto per Arianna. La storia narrata è molto particolare e delicata, poiché viene raccontato dei temi molto forti. Non è un libro che va sottovalutato e preso alla leggera. Ve lo consiglio.

VOTO4 rose

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE: IL RILEGATORE di Bridget Collins

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con la recensione del libro "Il rilegatore" di Bridget Collins. TITOLO: Il rilegatore AUTORE: Bridget Collins CASA EDITRICE: Garzanti GENERE: narrativa SAGA: no ANNO: 2019 PAGINE: 420 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMAImmagina di poter cancellare per sempre un ricordo, una colpa, un segreto. È esistito un tempo in cui era possibile. È questa l'arte di antichi rilegatori che nelle loro polverose botteghe, oltre a modellare la pelle e incollare fogli, aiutano le persone a dimenticare. Seduti con un libro in mano ascoltano le esperienze del passato che vengono raccontate loro. Parola dopo parola, le cuciono tra le pagine, le intrappolano tra i fili dei risguardi. Così il ricordo sparisce per sempre dalla memoria. Catturato sulla carta non c'è ne più traccia. Per anni l'anziana Seredith ha portato avanti questo affascinante mestiere, ma è arrivato il momento di trovare un apprendista. Qualcuno che rappresenti il futuro. La sua scelta cade su Emme…

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)

WWW...WEDNESDAY #27

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova puntata del WWW....WEDNESDAY.
COS'HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Ho finito di leggere "Il trono di ghiaccio" di S.J. Maas. COSA STO LEGGENDO? Attualmente sto leggendo "Sei di corvi" di L. Bardugo e "Il rilegatore" di B. Collins. COSA LEGGERO' IN SEGUITO? Ancora non di preciso cosa leggerò in seguito.