Passa ai contenuti principali

REVIEW PARTY: STRINGIMI PIANO di Irene Faranda

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, il libro in questione è "Stringimi piano" di Irene Faranda, uscito il 25 settembre, per la casa editrice Dea Planeta. 
Seguite anche le altre ragazze nel review party.
TITOLO: Stringimi piano 
AUTORE: Irene Faranda
CASA EDITRICE: Dea Planeta
PREZZO: 17,00
PAGINE: 250
ANNO: 2018
COMPRA QUI
TRAMALa bellezza e la felicità sono fragili come il cristallo. Anche Arianna lo è: indebolite da una rara malattia, le sue ossa rischiano di rompersi al più piccolo urto. Per lei ogni cosa rappresenta una potenziale minaccia. Un colpo di tosse troppo forte, il piatto scivoloso della doccia, la stretta di un abbraccio. Durante l'ultimo anno di liceo, un incidente d'auto la costringe a un lento recupero presso una clinica privata. È qui che incontra Leon, giocatore di basket reduce da un trauma al ginocchio, con una storia difficile alle spalle e il sogno di diventare campione all'orizzonte. Diversi nel fisico e nel carattere, ma decisi a vincere insieme la monotonia del ricovero, scopriranno un legame che sa di amicizia. Forse di amore. E quando, tra le pagine di un libro, Arianna trova un vecchio quaderno della madre, un passato ignoto e tumultuoso si spalanca sotto i suoi occhi, insegnandole che paure e debolezze appartengono a tutti. Tanto quanto il coraggio di superarle.
Prima di tutto ringrazio la casa editrice Dea, per avermi fornito una copia del libro. Sono stata molto contenta di aver potuto leggere questo libro in anteprima, perché la storia è diversa da tutti i libri che ho letto.

Il tutto si svolge a Bologna, più precisamente a Villa Bellalba, dove una ragazza di diciannove anni viene ricoverata in seguito a un incedente stradale. La ragazza si chiama Arianna ed è affetta da osteogenesi imperfetta, più comunemente chiamata ossa di vetro. Mentre è ricoverata Arianna conosce un ragazzo di nome Leon. Tra i due nasce un forte legame di amicizia.

Il padre di Arianna è un professore universitario, mentre la madre è una casalinga; si sono conosciuti quando Claudia, la madre, doveva dare un esame di filosofia. I genitori di Arianna le portano dei libri da leggere e Arianna dentro lo scatolone trova un quaderno con su scritto il suo nome, inizia a leggerlo e scopre che è stato scritto dalla madre quando ha scoperto di essere incinta.

"Chi ti ama non ti porta in salvo.
Ti porta dentro."

Le pagine del diario della madre vengono inserite all'interno della lettura, per far conoscere al lettore cosa sta provando la madre quando ha scoperto si essere incinta e come ha reagito alla patologia della figlia, ed è una cosa che ho prezzato molto, perché l'autrice ci offre un altro punto di vista della storia.

Il libro mi è piaciuto molto. La protagonista l'ho trovata ben caratterizzata, determinata, intraprendente, sveglia e coraggiosa. Mi è piaciuto molto, anche, il personaggio di Leon, perché è stato un ottimo aiuto per Arianna. La storia narrata è molto particolare e delicata, poiché viene raccontato dei temi molto forti. Non è un libro che va sottovalutato e preso alla leggera. Ve lo consiglio.

VOTO4 rose

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE: NON LEGGERAI di Antonella Cilento

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto la recensione del libro "Non leggerai" di Antonella Cilento, ringrazio la casa editrice Giunti per avermi inviato una copia del libro. All'interno della recensione sono presenti SPOILER. TITOLO: Non leggerai AUTORE: Antonella Cilento CASAEDITRICE: Giunti Editore GENERE: young adult SAGA O STANDALONE: standalone ANNO: 2019 PREZZO: 14,00 PAGINE: 208 COMPRAQUI TRAMAIn tutti i Mondi Occidentali la lettura non interessa più: scomparsi editori e giornali, un Decalogo governativo vieta la letteratura. Le lezioni in aula si tengono in video, gli studenti nelle Scuole Riassunto consegnano compiti filmati con il cellulare. È a Napoli, in una di queste scuole, che Help Sommella, sedicenne tatuata e ribelle, stringe amicizia con una nuova e timida compagna, Farenàit Lopez. Un giorno, Farenàit - che ha una passione per i volti dei morti, doppiamente scandalosa poiché il Decalogo vieta anche di vedere i propri parenti deceduti - ruba una cassa da morto insiem…

RECENSIONE: LA POSTA DEL CUORE DI MRS BIRD di AJ Pearce

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "La posta del cuore di Mrs Bird" di AJ Pearce, che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Sperling & Kupfer. TITOLO: La posta del cuore di Mrs Bird AUTORE: AJ Pearce CASA EDITRICE: Sperling & Kupfer GENERE: romantico SAGA O AUTOCONCLUSIVO: autoconclusivo  ANNO: 2019 PAGINE: 310 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMALondra, 1940. Il sogno di Emmeline è diventare una giornalista. O meglio, una reporter. In quei difficili tempi di guerra, a soli ventitré anni, si guadagna da vivere come segretaria presso uno studio legale e contribuisce allo sforzo bellico facendo il turno di notte come centralinista presso la stazione dei vigili del fuoco. Ma già si vede indossare i pantaloni e guidare un'auto tutta sua, sigaretta tra le labbra, a caccia di notizie. Così, quando sul London Evening Cronicle trova l'annuncio per un posto da praticante, si candida senza esitazione. Ben presto, però, si rend…

RECENSIONE: INVISIBILE di Ursula Poznanski e Arno Strobel

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "Invisibile" di Ursula Poznanski e Arno Strobel, che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Giunti Editore. TITOLO: Invisibile AUTORE: Ursula Poznanski e Arno Strobel CASA EDITRICE: Giunti Editore GENERE: thriller SAGA O AUTOCONCLUSIVO: autoconclusivo ANNO: 2019 PAGINE: 351 PREZZO: 19,00 COMPRAQUI TRAMAUn paziente trafitto a morte dal bisturi del chirurgo durante un'operazione a cuore aperto. Un agente immobiliare ucciso con ventiquattro coltellate sulla soglia di casa. Un ragazzo massacrato con una mazza da baseball per strada, davanti a decine di testimoni. Un assurdo bagno di sangue travolge la città di Amburgo, ma la cosa più singolare è la facilità con cui i commissari Daniel Buchholz e Nina Salomon riescono a catturare i colpevoli. Eppure il movente rimane incomprensibile: nessuno di loro sembrava conoscere davvero la vittima. L' unico elemento in comune è una rabbia feroce cres…