Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: IL GIARDINO DELLE FARFALLE di Dot Hutchinson

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "Il giardino delle farfalle" di Dot Hutchinson, edito da Newton Compton Editori.
TITOLO: Il giardino delle farfalle
AUTORE: Dot Hutchinson 
CASA EDITRICE: Newton Compton Editori
ANNO: 2017
PREZZO: 5,90
PAGINE: 334
COMPRA QUI
TRAMAVicino a una villa isolata c'è un bellissimo giardino dove è possibile trovare fiori lussureggianti, alberi che regalano un'ombra gentile e una collezione di preziose "farfalle": giovani donne rapite e tatuate in modo da farle assomigliare a dei veri lepidotteri. A guardia di questo posto da brividi c'è il Giardiniere, un uomo contorto, ossessionato dalla, cattura e dalla conservazione dei suoi esemplari unici. Quando il giardino viene scoperto dalla polizia, una delle sopravvissute viene portata via per essere interrogata. Gli agenti dell'FBI Victor Hanoverian e Brandon Eddison hanno il compito di mettere insieme i pezzi di uno dei più complicati rompicapo della loro carriera. La ragazza, che si fa chiamare Maya, è ancora sotto shock e la sua testimonianza è ricca di episodi sconvolgenti al limite del credibile. Torture, ogni forma di crudeltà e privazione sembravano essere all'ordine del giorno in quella serra degli orrori, ma nella deposizione della giovane donna, che ha delle ali di farfalla tatuate sulla schiena, non mancano buchi e reticenze... Più Maya va avanti con il suo terrificante racconto, più Victor e Brandon si chiedono chi o cosa la ragazza stia cercando di nascondere.


Quando ho letto per la prima volta la trama di questo libro, mi ha colpito molto. La storia narra di un luogo denominato il Giardino, in cui un uomo, chiamato il Giardiniere, tiene e colleziona delle farfalle. Ma queste farfalle sono particolari perché si tratta di giovani ragazze, che il Giardiniere rapisce e tatua sulle loro schiene delle ali di farfalla. Un giorno succede che la polizia scopre il luogo e intervenendo salvano alcune delle ragazze che erano rinchiuse all'interno di questa serra.

Tra una delle sopravvissute c'è una ragazza che si chiama
Maya, la quale viene interrogata dalla polizia e inizia a raccontare la sua vita prima e durante il Giardino. Racconta che il Giardiniere dà un nuovo nome ad ogni ragazza che rapisce e le uccide non appena compiono 21 anni, perché secondo lui la bellezza appassisce. Quando le ragazze muoiono il Giardiniere le imbalsama, mettendole in belle vista in una teca. 

La storia narrata è molto particolare. Veniamo a conoscenza delle varie ragazze, presenti all'interno del Giardino, dal racconto di Maya. Il libro mi è piaciuto molto, alcune scene le ho trovate molto intense e ricche d'ansia. La storia è narrata con linguaggio semplice ed è una lettura che si legge molto velocemente, in quanto la scrittura non annoia, ma mette curiosità nel lettore. 

VOTO4 rose

Commenti

  1. Ciao :) ti ho nominata qui: https://www.ilmondodisopra.it/2018/09/conosciamoci-un-po-meglio-tag.html

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

IN MY WISHLIST #35

Buongiorno a tutti e bentornati sul mio blog. Oggi vi porto un nuovo post dedicato ai libri presenti nella mia wishlist.  I libri sono:
LA BUIA DISCESA DI ELIZABETH FRANKENSTEIN di Kiersten White COMPRA QUI La piccola Elizabeth Lavenza non mangiava un pasto decente da giorni e le sue braccia erano coperte di lividi quando il giudice Frankenstein l'ha portata via dall'orfanotrofio e da una vita di maltrattamenti perché diventasse la compagna di giochi di suo figlio Victor, un ragazzino cupo e solitario che aveva tutto, tranne che un amico. Victor era la sua salvezza, l'occasione per sottrarsi alla miseria, e da quel giorno Elizabeth, decisa a non lasciarsi sfuggire l'opportunità di cambiare in meglio la propria esistenza, ha fatto tutto ciò che era in suo potere per rendersi indispensabile. E ci è riuscita: la famiglia Frankenstein l'ha accolta, le ha dato una casa, un letto caldo in cui dormire, buon cibo e vestiti bellissimi. Lei e Victor sono diventati inseparabili…

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)

RECENSIONE: TUTTE LE VOLTE CHE HO SCRITTO TI AMO di Jenny Han

Buongiorno a tutti. Oggi sul blog vi porto una nuova recensione, si tratta del libro "Tutte le volte che ho scritto ti amo" di Jenny Han, edito da Piemme Edizioni. TITOLO: Tutte le volte che ho scritto ti amo AUTORE: Jenny Han CASA EDITRICE: Piemme ANNO: 2015 PAGINE: 365 PREZZO: 9,90 COMPRAQUI TRAMALara Jean tiene le sue lettere d'amore in una cappelliera. Non sono le lettere d'amore che qualcuno ha scritto per lei, ma quelle che lei ha scritto una per ogni ragazzo di cui si è innamorata, cinque in tutto. L'ultimo si chiama Josh, che è il suo migliore amico nonché, purtroppo, il ragazzo di sua sorella. Quando scrive, Lara Jean mette tutto il suo cuore sulla carta, raccontando cose che non si sognerebbe mai di dire ad alta voce. Eppure, un giorno, scopre che tutte le sue lettere d'amore sono state spedite. E quel che è peggio, ricevute. Improvvisamente, la sua vita diventa molto complicata, ma anche molto, molto più interessante. Prima di tutto ringrazio la casa edi…