Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: IL GIARDINO DELLE FARFALLE di Dot Hutchinson

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "Il giardino delle farfalle" di Dot Hutchinson, edito da Newton Compton Editori.
TITOLO: Il giardino delle farfalle
AUTORE: Dot Hutchinson 
CASA EDITRICE: Newton Compton Editori
ANNO: 2017
PREZZO: 5,90
PAGINE: 334
COMPRA QUI
TRAMAVicino a una villa isolata c'è un bellissimo giardino dove è possibile trovare fiori lussureggianti, alberi che regalano un'ombra gentile e una collezione di preziose "farfalle": giovani donne rapite e tatuate in modo da farle assomigliare a dei veri lepidotteri. A guardia di questo posto da brividi c'è il Giardiniere, un uomo contorto, ossessionato dalla, cattura e dalla conservazione dei suoi esemplari unici. Quando il giardino viene scoperto dalla polizia, una delle sopravvissute viene portata via per essere interrogata. Gli agenti dell'FBI Victor Hanoverian e Brandon Eddison hanno il compito di mettere insieme i pezzi di uno dei più complicati rompicapo della loro carriera. La ragazza, che si fa chiamare Maya, è ancora sotto shock e la sua testimonianza è ricca di episodi sconvolgenti al limite del credibile. Torture, ogni forma di crudeltà e privazione sembravano essere all'ordine del giorno in quella serra degli orrori, ma nella deposizione della giovane donna, che ha delle ali di farfalla tatuate sulla schiena, non mancano buchi e reticenze... Più Maya va avanti con il suo terrificante racconto, più Victor e Brandon si chiedono chi o cosa la ragazza stia cercando di nascondere.


Quando ho letto per la prima volta la trama di questo libro, mi ha colpito molto. La storia narra di un luogo denominato il Giardino, in cui un uomo, chiamato il Giardiniere, tiene e colleziona delle farfalle. Ma queste farfalle sono particolari perché si tratta di giovani ragazze, che il Giardiniere rapisce e tatua sulle loro schiene delle ali di farfalla. Un giorno succede che la polizia scopre il luogo e intervenendo salvano alcune delle ragazze che erano rinchiuse all'interno di questa serra.

Tra una delle sopravvissute c'è una ragazza che si chiama
Maya, la quale viene interrogata dalla polizia e inizia a raccontare la sua vita prima e durante il Giardino. Racconta che il Giardiniere dà un nuovo nome ad ogni ragazza che rapisce e le uccide non appena compiono 21 anni, perché secondo lui la bellezza appassisce. Quando le ragazze muoiono il Giardiniere le imbalsama, mettendole in belle vista in una teca. 

La storia narrata è molto particolare. Veniamo a conoscenza delle varie ragazze, presenti all'interno del Giardino, dal racconto di Maya. Il libro mi è piaciuto molto, alcune scene le ho trovate molto intense e ricche d'ansia. La storia è narrata con linguaggio semplice ed è una lettura che si legge molto velocemente, in quanto la scrittura non annoia, ma mette curiosità nel lettore. 

VOTO4 rose

Commenti

  1. Ciao :) ti ho nominata qui: https://www.ilmondodisopra.it/2018/09/conosciamoci-un-po-meglio-tag.html

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

REVIEW PARTY: LA PICCOLA BOTTEGA DI PARIGI di Cinzia Giorgio

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "La piccola bottega di Parigi" di Cinzia Giorgio, edito da Newton Compton Editori, in uscita, oggi, 30 agosto.
All'interno della recensione sono presenti alcuni SPOILER. TITOLO: La piccola bottega di Parigi AUTORE: Cinzia Giorgio CASA EDITRICE: Newton Compton Editori ANNO: 2018 PREZZO: 10,00 PAGINE: 320 COMPRAQUI TRAMACorinne Mistral ha trentadue anni ed è un avvocato che non perde mai una causa. Vive a Roma e lavora presso il prestigioso studio legale della famiglia del suo fidanzato. Si sta dedicando anima e corpo a una causa molto importante quando la raggiunge la notizia della morte di sua nonna e dell'eredità che le ha lasciato: un atelier di haute-couture in Rue Cambon a Parigi. Corinne parte immediatamente, decisa a sistemare il più presto possibile la faccenda per poter tornare al suo lavoro. Ma pian piano resta affascinata dalla straordinaria storia di sua nonna, una donna che lei ha av…

PREFERITI DEL MESE (AGOSTO)

Buongiorno a tutti e ben tornati sul blog. Oggi vi porto i preferiti del mese di agosto

LIBRI DEL MESE

Questo mese ho letto "La psichiatra" di Wulf Dorn (recensione), "La piccola bottega di Parigi" di Cinzia Giorgio (recensione), "La moglie del califfo" di Renée Ahdieh (recensione), "Il giardino delle farfalle" di Dot Hutchison, "Cime tempestose" di Emily Bronte e "King" di Meghan March.
FILM DEL MESE

Questo mese ho visto Daddy's home 2, che mi è piaciuto abbastanza, Noi siamo tutto, l'ho trovato molto carino e Tuo, Simon, anche questo l'ho trovato molto carino e leggero.
SERIE TV DEL MESE
Questo mese ho finito di vedere Buffy e ho ripreso a guardare Once upon a time, dove mi ero fermata alla seconda stagione, e per adesso sono alla quinta stagione.




TBR ANNUALE

RECENSIONE: QUEEN di Meghan March

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, il libro in questione è "Queen" di Meghan March, edito da Sem Edizioni. TITOLO: Queen AUTORE: Meghan March CASA EDITRICE: Sem edizioni PAGINE: 218 PREZZO: 14,00 ANNO: 2018 COMPRAQUI TRAMAIo sono la sua distrazione, il mio corpo è il suo giocattolo. Ho dovuto cedere, non avevo scelta. Lo odio, mi dico, ma ogni volta che entra da quella porta sento un brivido. Come posso desiderarlo e detestarlo allo stesso tempo? Mi sta facendo impazzire. Non dovevo finire in questo gorgo, dovevo immaginare che Lachlan Mount è un maschio senza regole. Ma non ho nessuna intenzione di arrendermi, non voglio che veda le mie debolezze. Pagherò il mio debito e manterrò intatto il mio cuore. Prima di tutto ringrazio la casa editrice per avermi inviato una copia del libro e come seconda cosa vi consiglio di leggere la recensione solo se avete già letto il primo volume della trilogia, ossia "King" (recensione). Questo secondo volume inizia…