Passa ai contenuti principali

I MIEI CLASSICI

Ciao a tutti! Come stanno procedendo le vostre vacanze?
Oggi sono qui per parlarvi dei libri classici che possiedo. Ho iniziato a leggere classici circa tre anni fa, la mia prima lettura è stata, ovviamente, Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. Con questo libro mi sono innamorata dello stile di scrittura della Austen; anche se devo ammetterlo che alcuni parti sono risultate pesanti e anche la scrittura non è sempre scorrevole. Però è un libro che consiglio a tutti, soprattutto a chi si vuole cimentare con i classici e a chi vuole scoprire storie d'amore dell'800 (soprattutto per Mr Darcy!).
Torniamo al post. Il mio intento è quello di mostrarvi i libri per collana, poiché i libri sono tutti della Newton Compton Editori, tranne due libri. Spero che vi piaccia come post e se anche voi avete qualcuno di questi libri, scrivetemelo sotto nei commenti :)

Iniziamo con i due libri che non appartengono alla Newton, e sto parlando di "Il giro del mondo in 80 giorni" di Jules Verne e "I racconti del mistero" di Edgar Allan Poe.
Avevo iniziato a leggere Il giro del mondo in 80 giorni, ma non mi aveva preso e quindi l'ho abbandonato dopo poche pagine. 
Mentre I racconti del mistero, non l'ho ancora letto; anche se devo dire che non essendo il mio genere, non mi ispira.


Se qualcuno di voi ha letto uno o entrambi questi libri e mi vuole dare un suo parere sulla lettura, ne sarei veramente contenta.


Passiamo ai libri della Newton Compton Editori, che sono parecchi. Devo dire che io con questa casa editrice mi trovo veramente bene, anche con le traduzioni. La maggior parte della mia libreria è composta da libri della Newton, per un semplice motivo perché i prezzi sono più abbordabili, rispetto ad altre casa editrici. 

Iniziamo con la collana Live:
Di questi libri ho letto solo "Lo strano caso del dottor Jekyll e Mr. Hyde" di Robert Louis Stevenson, "Lady Susan"  di Jane Austen, "Il ballo" di Irène Némirovsky e "Sherlock Holmes - Uno studio in rosso" di Arthur Conan Doyle (di cui ho fatto la recensione, vi lascio il link). Mentre gli altri non li ho ancora letti, anche se mi ispirano molto. 

Live Deluxe:
Di questa collana ho letto "Il richiamo della foresta" di Jack London, "Sandition" e "I Watson" di Jane Austen. Avevo iniziato anche "L'ultimo giorno di un condannato a morte" di Victor Hugo, ma lo stile di scrittura è troppo pesante; sicuramente proverò a dargli un'altra occasione, in quanto la trama del libro mi ispirava.

Mini Mammut:
Di questa collana ho letto "Ragione e sentimento" e "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen, "Il fu Mattia Pascal" di Luigi Pirandello e "Alice nel paese delle meraviglie e Attraverso lo specchio" di Lewis Carroll. Mentre i tre restanti devo ancora leggerli, avevo iniziato l'estate scorsa "Il Piacere" di Gabriele D'Annunzio, in quanto la mia prof di italiano c'è l'aveva dato da leggere e ho letto solo le prime 30 pagine, in quanto lo stile di scrittura era troppo lenta.

Anche questo post è terminato, spero che vi sia piaciuto, se è così lasciatemi un commento, scrivendo se anche voi avete questi classici.

Commenti

  1. ciao
    bellissimo il richiamo della foresta. "Il giro del mondo in 80 giorni" mi piacerebbe rileggerlo.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)

RECENSIONE: IL RILEGATORE di Bridget Collins

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con la recensione del libro "Il rilegatore" di Bridget Collins. TITOLO: Il rilegatore AUTORE: Bridget Collins CASA EDITRICE: Garzanti GENERE: narrativa SAGA: no ANNO: 2019 PAGINE: 420 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMAImmagina di poter cancellare per sempre un ricordo, una colpa, un segreto. È esistito un tempo in cui era possibile. È questa l'arte di antichi rilegatori che nelle loro polverose botteghe, oltre a modellare la pelle e incollare fogli, aiutano le persone a dimenticare. Seduti con un libro in mano ascoltano le esperienze del passato che vengono raccontate loro. Parola dopo parola, le cuciono tra le pagine, le intrappolano tra i fili dei risguardi. Così il ricordo sparisce per sempre dalla memoria. Catturato sulla carta non c'è ne più traccia. Per anni l'anziana Seredith ha portato avanti questo affascinante mestiere, ma è arrivato il momento di trovare un apprendista. Qualcuno che rappresenti il futuro. La sua scelta cade su Emme…

WWW...WEDNESDAY #27

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova puntata del WWW....WEDNESDAY.
COS'HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Ho finito di leggere "Il trono di ghiaccio" di S.J. Maas. COSA STO LEGGENDO? Attualmente sto leggendo "Sei di corvi" di L. Bardugo e "Il rilegatore" di B. Collins. COSA LEGGERO' IN SEGUITO? Ancora non di preciso cosa leggerò in seguito.