Passa ai contenuti principali

LIBRI PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA

Buongiorno a tutti. Oggi essendo il 27 gennaio, cioè la Giornata della Memoria, mi sembrava carino mostrarvi alcuni libri in tema. I libri che vi mostrerò alcuni gli ho letti mentre altri no. 
I libri sono:
- Il diario di Anna Frank 
- L'amico ritrovato di Fred Uhlman
- I fiori non crescevano ad Auschiwitz di Eoin Dempsey
- Bambino n°30529 di Felix Weinberg

Di questi quattro libri ho letto solo L'amico ritrovato, diversi anni fa. Da quello che mi ricordo mi era piaciuto abbastanza. Mentre gli altri tre non gli ho mai letti, ma spero di farlo al più presto. Gli ho voluti inserire perché tutti trattano lo stesso tema. 

Inoltre voglio inserire altri due libri che ho già letto: Sopravvissuta ad Auschwitz di Eva Schloss (di questo libro ho scritto la recensione) e Il bambino col pigiama a righe di John Boyne. Il primo l'ho letto quest'estate e mi era piaciuto davvero tanto, mentre il secondo l'ho letto diversi anni fa e da quello che mi ricordo mi era piaciuto davvero tanto. Vi consiglio entrambi di leggerli.
 

Avete letto questi libri? Se si quali? 

Commenti

  1. Ho letto solo il diario di Anna Frank quando ero ragazzina e mi ha così colpito da sensibilizzarmi molto su questo argomento. Però ho visto solo film sul nazismo, ma non ho mai letto altri libri.

    RispondiElimina
  2. Ciao! Ho letto solo Il diario di Anna Frank e L'amico ritrovato... devo dire che quest'ultimo mi è rimasto nel cuore!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

IN MY WISHLIST #43

Buongiorno a tutti e bentornati sul mio blog. Oggi vi porto un nuovo post dedicato ai libri presenti nella mia wishlist
SHATTER ME di Tahereh Mafi COMPRA QUI 264 giorni chiusa in una cella, senza contatti con il mondo, perché Juliette ha un potere terribile: se tocca una persona può ucciderla. A tenerla prigioniera è la Restaurazione, un gruppo militare che intende usarla come arma. Un giorno nella sua cella entra Adam, un soldato semplice che scopre di essere immune al suo tocco. Insieme possono fuggire e unirsi ai ribelli che si battono contro la tirannia. Ma il confine tra Bene e Male è spesso oscuro e per Juliette non sarà facile capire di chi fidarsi, né accettare il proprio potere distruttivo per metterlo al servizio della Resistenza, e ancora meno scoprire che quasi tutte le sue certezze erano sbagliate.

IL SOLE E' ANCHE UNA STELLA di Nicola Yoon COMPRA QUI Natasha non crede né al caso né al destino. E neppure ai sogni: non si avverano mai. Sua madre dice che le cose succedon…

PREFERITI DEL MESE (DICEMBRE)

Buongiorno e buon anno a tutti. Oggi vi porto i preferiti del mese di dicembre
LIBRI DEL MESE
A dicembre ho letto...libri: "Non chiedermi mai perché" di Lucrezia Scali, "Il cavaliere d'inverno" di Paullina Simons, "L'amore non è mai una cosa semplice" di Anna Premoli e "Una cenerentola a Manhattan" di Felicia Kingsley.

FILM DEL MESE A dicembre ho visto: "Qualcuno salvi il Natale" che mi è piaciuto molto; "Il calendario dell'avvento" l'ho trovato carino, "Fino all'osso", anche questo mi è piaciuto abbastanza e "Dickens: l'uomo che inventò il Natale", mi è piaciuto. Inoltre ho rivisto "La bella e la bestia" e "The greatest showman", entrambi mi sono piaciuti molto.

SERIE TV DEL MESE

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)