Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: I RACCONTI DEL MISTERO di Edgar Allan Poe (#booksaddictionclub)

 
Buongiorno a tutti. Oggi sono tornata con una nuova recensione. Il libro di oggi è I racconti del mistero di Edgar Allan Poe, l'ho letto per il gruppo #booksaddictionclub (QUI vi lascio il nostro gruppo su Facebook).

TITOLO: I racconti del mistero
AUTORE: Edgar Allan Poe
CASA EDITRICE: Crescere Edizioni
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2013
PAGINE: 221
PREZZO: 7,90
COMPRALO QUI
TRAMA: Edgar Allan Poe definì la sua produzione “racconti del grottesco e dell’arabesco”, facendone il titolo della sua prima e significativa raccolta. I racconti del mistero appartengono infatti a questi due generi: da una parte il “grottesco”, con situazioni inquietanti, rovesciamenti paurosi, scherzi che divengono trappole mortali ed equivochi con esiti tragici; dall’altra l’“arabesco”, che è sinonimo di “fantastico” e “bizzarro”, con racconti visionari e onirici, in cui l’autore dà sfogo alla sua creatività, spingendola oltre l’immaginabile. L’ingrediente principale della letteratura di Edgar Allan Poe, quello che accomuna il grottesco e l’arabesco, è la presenza imperante della paura, protagonista di tutte le vicende e declinata in tutte le sue possibili accezioni: dal presagio all’ossessione, dal tormento al panico, dall’angoscia al terrore. Questi racconti costituiscono il primo modello di letteratura del mistero e dell’orrore, inconsapevolmente precursori delle scoperte delle scienze che studiano la psiche umana. La sfuggente complessità della realtà che ci circonda, i misteri da risolvere per raggiungere l’essenza delle cose e lo sgomento che accompagna queste indagini sono il punto di partenza di Edgar Allan Poe. Ma oltre il mondo del conoscibile, che è possibile esplorare grazie alle facoltà raziocinanti, esiste un universo infinito e insondabile che si trova innanzitutto dentro all’uomo, nei recessi della sua mente.
Sono anni ormai che ho questo libro nella mia libreria e finalmente mi sono decisa a leggerlo. Le storie le ho trovate molte interessanti e tipiche dei libri gialli. I temi principali sono omicidi, detective, gatti neri... La storia che ho preferito è stata Il mistero di Marie Roget, mi è piaciuta molto, tra tutte è stata quella che ho preferito di più, forse per il fatto che è ricco di colpi di scena, ma anche perché rappresenta un omicidio e un caso alla maniera della Christie.

“Quelli che sognano ad occhi aperti sono a conoscenza di molte cose che sfuggono a chi sogna addormentato.” 

Se amate i misteri o i libri in cui sono presenti omicidi e detective, vi consiglio di leggere questa raccolta di racconti. Ho trovato alcune storie un po' meno scorrevoli di altre, ma non per questo non mi hanno fatto apprezzare a pieno la lettura, anzi. Poe ha la capacità di far immergere il lettore all'interno della storia e di farti vivere in prima esperienza l'episodio descritto.

“L'unico modo di conservare all'uomo la sua libertà è di essere sempre pronti a morire per essa.” 

Questo libro è molto adatto a questo periodo, dato che siamo vicino ad Halloween. Se non l'avete mai letto, dovete leggerlo. 

Voi che libri state leggendo in tema Halloween?


VOTO: 3 rose

Commenti

  1. Io non ho ancora letto niente di quest'autore. Eppure mi intriga tanto, e presto leggerò qualcosa anch'io :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)

RECENSIONE: IL RILEGATORE di Bridget Collins

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con la recensione del libro "Il rilegatore" di Bridget Collins. TITOLO: Il rilegatore AUTORE: Bridget Collins CASA EDITRICE: Garzanti GENERE: narrativa SAGA: no ANNO: 2019 PAGINE: 420 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMAImmagina di poter cancellare per sempre un ricordo, una colpa, un segreto. È esistito un tempo in cui era possibile. È questa l'arte di antichi rilegatori che nelle loro polverose botteghe, oltre a modellare la pelle e incollare fogli, aiutano le persone a dimenticare. Seduti con un libro in mano ascoltano le esperienze del passato che vengono raccontate loro. Parola dopo parola, le cuciono tra le pagine, le intrappolano tra i fili dei risguardi. Così il ricordo sparisce per sempre dalla memoria. Catturato sulla carta non c'è ne più traccia. Per anni l'anziana Seredith ha portato avanti questo affascinante mestiere, ma è arrivato il momento di trovare un apprendista. Qualcuno che rappresenti il futuro. La sua scelta cade su Emme…

WWW...WEDNESDAY #27

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova puntata del WWW....WEDNESDAY.
COS'HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Ho finito di leggere "Il trono di ghiaccio" di S.J. Maas. COSA STO LEGGENDO? Attualmente sto leggendo "Sei di corvi" di L. Bardugo e "Il rilegatore" di B. Collins. COSA LEGGERO' IN SEGUITO? Ancora non di preciso cosa leggerò in seguito.