Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: LA SPOSA SCOMPARSA di Rosa Teruzzi

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con la recensione del libro LA SPOSA SCOMPARSA di Rosa TeruzziQuesto libro è un gentile omaggio della casa editrice SONZOGNO, di cui ringrazio per avermi inviato la copia ebook del libro.

TITOLO: La sposa scomparsa
AUTORE: Rosa Teruzzi
CASA EDITRICE: Sonzogno
ANNO: 2016
PREZZO: 14,00
PAGINE: 171
COMPRA QUI
TRAMADentro Milano esistono tante città, e quasi inavvertitamente si passa dall’una all’altra. C’è poi chi sceglie le zone di confine, come i Navigli, a cavallo tra i locali della movida e il quartiere popolare del Giambellino. Proprio da quelle parti Libera – quarantasei anni portati magnificamente – ha trasformato un vecchio casello ferroviario in una casa-bottega, dove si mantiene creando bouquet di nozze. È lì che vive con la figlia Vittoria, giovane agente di polizia, un po’ bacchettona, e la settantenne madre Iole, hippie esuberante, seguace dell’amore libero. In una piovosa giornata di luglio, alla loro porta bussa una donna vestita di nero: indossa un lutto antico per la figlia misteriosamente scomparsa e cerca giustizia. Il caso risale a tanti anni prima e, poiché è rimasto a lungo senza risposta, è stato archiviato. Eppure la vecchia signora non si dà per vinta: all’epoca alcune piste, dice, sono state trascurate, e se si è spinta fino a quel casello è perché spera che la signorina poliziotta possa fare riaprire l’inchiesta.  Vittoria, irrigidita nella sua divisa, è piuttosto riluttante, ma sia Libera che Iole hanno molte buone ragioni per gettarsi a capofitto nell’impresa. E così, nel generale scetticismo delle autorità, una singolare équipe di improvvisate investigatrici – a dispetto delle stridenti diversità generazionali e dei molti bisticci che ne seguono – riuscirà a trovare, in modo originale, il bandolo della matassa, approdando a una verità tanto crudele quanto inaspettata.
Non avevo mai sentito nominare questo libro, ma dalla trama mi ha subito colpito. Infatti mi è piaciuto veramente tanto. Io amo i gialli e questo, fino adesso, è uno dei migliori che abbia letto.

Le protagoniste di questo libro sono tre donne: Iole, Libera e Vittoria, che sono rispettivamente nonna, mamma e figlia. IOLE è una donna settantenne che pratica l'amore libero, oltre allo yoga e fuma canne. Ha sempre la battuta pronta e vuole trovare un compagno per la figlia. LIBERA, tra le tre è il personaggio che mi è piaciuto di più. Ha subito la perdita del marito quand'era molto giovane e ha dovuto crescere Vittoria da sola. Ha paura delle reazioni della figlia. In amore non sa decidere tra Gabriele, il capo di Vittoria e amico di famiglia, e il cuoco. VITTORIA ha venticinque anni e dedica tutto il suo tempo al lavoro. Vuole trovare il responsabile della morte del padre.

La storia è ambientata in una Milano piovosa e fredda, per essere estate inoltrata. Un giorno Libera riceve la visita di una signora che vuole scoprire cos'è successo alla figlia, di nome Carmen, scomparsa diversi anni prima. Il caso di Carmen era stato archiviato per scarse prove. Così Libera, con l'aiuto di Iole, inizia ad investigare e scoprono pezzi del puzzle che nemmeno la polizia aveva capito trent'anni prima. Il finale mi ha spiazzata.
Gli uomini in questo libro non mancano, solo che passano in secondo piano rispetto alle donne.

L'autrice ha creato un bel giallo ricco di colpi di scena e di cronaca nera. Ha uno stile narrativo molto fluido e non si perde in inutili chiacchiere. Il libro si legge molto velocemente ed è difficile staccare gli occhi dalle pagine. Sono curiosa di leggere il seguito, "La fioraia del Giambellino".

Vi consiglio di leggerlo se amate i gialli, o se volete approcciarvi a questo genere.

VOTO:

Commenti

  1. Ciao :)
    Dalla trama sembra molto interessante ed essendo un'amante dei gialli, non posso far altro che segnarmelo! Spero di recuperarlo presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :)
      Ti consiglio di leggerlo se ti piacciono i gialli.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE: NON LEGGERAI di Antonella Cilento

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto la recensione del libro "Non leggerai" di Antonella Cilento, ringrazio la casa editrice Giunti per avermi inviato una copia del libro. All'interno della recensione sono presenti SPOILER. TITOLO: Non leggerai AUTORE: Antonella Cilento CASAEDITRICE: Giunti Editore GENERE: young adult SAGA O STANDALONE: standalone ANNO: 2019 PREZZO: 14,00 PAGINE: 208 COMPRAQUI TRAMAIn tutti i Mondi Occidentali la lettura non interessa più: scomparsi editori e giornali, un Decalogo governativo vieta la letteratura. Le lezioni in aula si tengono in video, gli studenti nelle Scuole Riassunto consegnano compiti filmati con il cellulare. È a Napoli, in una di queste scuole, che Help Sommella, sedicenne tatuata e ribelle, stringe amicizia con una nuova e timida compagna, Farenàit Lopez. Un giorno, Farenàit - che ha una passione per i volti dei morti, doppiamente scandalosa poiché il Decalogo vieta anche di vedere i propri parenti deceduti - ruba una cassa da morto insiem…

RECENSIONE: LA POSTA DEL CUORE DI MRS BIRD di AJ Pearce

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "La posta del cuore di Mrs Bird" di AJ Pearce, che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Sperling & Kupfer. TITOLO: La posta del cuore di Mrs Bird AUTORE: AJ Pearce CASA EDITRICE: Sperling & Kupfer GENERE: romantico SAGA O AUTOCONCLUSIVO: autoconclusivo  ANNO: 2019 PAGINE: 310 PREZZO: 17,90 COMPRAQUI TRAMALondra, 1940. Il sogno di Emmeline è diventare una giornalista. O meglio, una reporter. In quei difficili tempi di guerra, a soli ventitré anni, si guadagna da vivere come segretaria presso uno studio legale e contribuisce allo sforzo bellico facendo il turno di notte come centralinista presso la stazione dei vigili del fuoco. Ma già si vede indossare i pantaloni e guidare un'auto tutta sua, sigaretta tra le labbra, a caccia di notizie. Così, quando sul London Evening Cronicle trova l'annuncio per un posto da praticante, si candida senza esitazione. Ben presto, però, si rend…

RECENSIONE: INVISIBILE di Ursula Poznanski e Arno Strobel

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, si tratta del libro "Invisibile" di Ursula Poznanski e Arno Strobel, che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Giunti Editore. TITOLO: Invisibile AUTORE: Ursula Poznanski e Arno Strobel CASA EDITRICE: Giunti Editore GENERE: thriller SAGA O AUTOCONCLUSIVO: autoconclusivo ANNO: 2019 PAGINE: 351 PREZZO: 19,00 COMPRAQUI TRAMAUn paziente trafitto a morte dal bisturi del chirurgo durante un'operazione a cuore aperto. Un agente immobiliare ucciso con ventiquattro coltellate sulla soglia di casa. Un ragazzo massacrato con una mazza da baseball per strada, davanti a decine di testimoni. Un assurdo bagno di sangue travolge la città di Amburgo, ma la cosa più singolare è la facilità con cui i commissari Daniel Buchholz e Nina Salomon riescono a catturare i colpevoli. Eppure il movente rimane incomprensibile: nessuno di loro sembrava conoscere davvero la vittima. L' unico elemento in comune è una rabbia feroce cres…