Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: LE HO MAI RACCONTATO DEL VENTO DEL NORD di Daniel Glattauer

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, il libro di cui vi parlerò è LE HO MAI RACCONTATO DEL VENTO DEL NORD di Daniel Glattauer.

TITOLO: Le ho mai raccontato del vento del Nord
AUTORE: Daniel Glattauer
CASA EDITRICE: Feltrinelli
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2010
PAGINE: 192
PREZZO: 9,00
LINK AMAZONhttp://amzn.to/2sRzLl9
TRAMA:
Un'email all'indirizzo sbagliato e tra due perfetti sconosciuti scatta la scintilla. Come in una favola moderna, dopo aver superato l'impaccio iniziale, tra Emmi Rothner - 34 anni, sposa e madre irreprensibile dei due figli del marito - e Leo Leike - psicolinguista reduce dall'ennesimo fallimento sentimentale - si instaura un'amicizia giocosa, segnata dalla complicità e da stoccate di ironia reciproca, e destinata ben presto a evolvere in un sentimento ben più potente, che rischia di travolgere entrambi. Romanzo d'amore epistolare dell'era Internet, il romanzo descrive la nascita di un legame intenso, di una relazione che coppia non è, ma lo diventa virtualmente. Un rapporto di questo tipo potrà mai sopravvivere a un vero incontro?

Oggi  vi parlo di un libro che volevo leggere da non so ormai quanto tempo. Il libro in questione è LE HO MAI RACCONTATO DEL VENTO DEL NORD. Spesso in internet ho trovato molto pareri contrastanti su questo libro, ma a me è piaciuto molto, poiché non viene raccontata la solita storia d'amore.

"Non so se lei è come quello che scrive. Ma anche se ne fosse solo un pezzetto, sarebbe già un pezzetto molto speciale."

I due protagonisti sono EMMA (detta EMMI) e LEO, lei è felicemente sposata con due figli, mentre lui è reduce da un'ennesimo fallimento amoroso. Si conoscono tramite e-mail, questo avviene per uno sbaglio da parte di Emma poiché scrive male l'indirizzo a cui mandare l'e-mail. Inizia così una relazione basata sull'amicizia ma che con l'evolversi del tempo diventerà qualcosa di più.
"Scrivere è come baciare, solo senza labbra."

La caratteristica di questo libro è il fatto che è scritto in forma epistolare. La lettura è molto scorrevole ed è difficile staccare gli occhi dalle pagine, la storia attira molto, portando il lettore a scoprire come andrà a finire. I due protagonisti si "innamorano" l'uno dell'altra senza mai vedersi, ma soltanto mandandosi delle email. Attraverso queste e-mail iniziano a conoscersi, con il desiderio di vedersi almeno una volta.
Il finale mi ha sorpreso. Però devo ammettere che è stato un finale perfetto.
So che esiste il seguito "LA SETTIMA ONDA", sono curiosa di leggerlo per vedere come finirà tra Emmi e Leo.

LE HO MAI RACCONTATO DEL VENTO DEL NORD è una lettura super consigliata se volete leggere qualcosa di originale, diverso dalle solite storie d'amore. 

VOTO:

Commenti

  1. Ciao, eccomi qui :) Complimenti anche a te per il blog, la grafica è molto bella e anche il titolo mi piace tanto.
    Sai che mi hai incuriosito su questo libro? Di solito non leggo storie d'amore, soprattutto se molto sdolcinate, ma in questo caso il fatto che sia un po' diversa mi attira.
    Ci farò sicuramente un pensierino ^_^
    Grazie di essere passata da me e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per essere passata :)
      Te l'ho consiglio vivamente di leggerlo. In caso lo leggessi fammelo sapere. :)

      Elimina
  2. Ciao :)
    Ho letto questa duologia (mi pare siano solo due libri, ma posso sbagliare) qualche anno fa e non mi era dispiaciuta! Due romanzi epistolari diversi dal solito, soprattutto una storia d'amore diversa dal solito!

    RispondiElimina
  3. Ciao, Valentina!! Ti ringrazio davvero tanto per la visita ☺ ho ricambiato con piacere ☺
    Il romanzo lo conosco, ma non ho mai avuto l'occasione di leggerlo...
    Ci farò un pensierino ☺

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

BOOKSHELF TOUR 2017

Bookshelf tour
Buongiorno a tutti :)
Oggi avevo voglia di scrivere un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di farvi vedere la mia libreria. Spero che questo post vi possa piacere. Qualche settimana fa ho cambiato la distribuzione dei libri.
Questa era prima:


Ecco la mia libreria!
Questi sono i libri della mensola più in alto: (davanti)
(dietro) Questi sono quelli della secondamensola. (davanti)
(dietro)
Questi sono i libri che ancora devo leggere e occupano la terza mensola.

Ed infine la quarta mensola. (davanti)

(dietro)
Questa è la mensola dedicata ad Harry Potter!


Questa è adesso:

Attualmente la libreria è disposta in questo modo, in ordine dei colori.

WWW...WEDNESDAY #5

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto il WWW...Wesnesday.
COS’HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Attualmente ho finito di leggere Harry Potter e il prigioniero di Azkaban di J. K. Rowling, Paper Princess di Erin Watt e Paper Prince di Erin Watt. Di questi ultimi due arriveranno presto le recensioni. 
COSA STO LEGGENDO? Al momento sto leggendo Paper Palace di Erin Watt.
COSA LEGGERO’ IN SEGUITO? In seguito leggerò Una famiglia quasi perfetta di Jane Shemilt.

LIBRI PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA

Buongiorno a tutti. Oggi essendo il 27 gennaio, cioè la Giornata della Memoria, mi sembrava carino mostrarvi alcuni libri in tema. I libri che vi mostrerò alcuni gli ho letti mentre altri no.  I libri sono: - Il diario di Anna Frank  - L'amico ritrovato di Fred Uhlman - I fiori non crescevano ad Auschiwitz di Eoin Dempsey - Bambino n°30529 di Felix Weinberg
Di questi quattro libri ho letto solo L'amico ritrovato, diversi anni fa. Da quello che mi ricordo mi era piaciuto abbastanza. Mentre gli altri tre non gli ho mai letti, ma spero di farlo al più presto. Gli ho voluti inserire perché tutti trattano lo stesso tema. 
Inoltre voglio inserire altri due libri che ho già letto: Sopravvissuta ad Auschwitz di Eva Schloss (di questo libro ho scritto la recensione) e Il bambino col pigiama a righe di John Boyne. Il primo l'ho letto quest'estate e mi era piaciuto davvero tanto, mentre il secondo l'ho letto diversi anni fa e da quello che mi ricordo mi era piaciuto davvero tanto…