Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: POIROT SUL NILO di Agatha Christie

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, il libro di cui vi parlerò è POIROT SUL NILO di Agatha Christie.
Titolo: Poirot sul Nilo
Autore: Agatha Christie
Casa Editrice: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2015
Costo: 10,00
Pagine: 261
Link Amazon: http://amzn.to/2ryIxjS

Trama
Il destino ha riunito un eterogeneo gruppo di viaggiatori sul lussuoso battello da crociera Karnak, in navigazione sul Nilo. La personalità dominante è senz'altro Linnet Ridgeway, la ragazza più ricca d'Inghilterra, dotata di grande fascino e abituata a essere sempre al centro dell'attenzione. Attorno a lei gravitano un fidanzato respinto e diversi accaniti ammiratori in competizione tra loro. Ciascuno dei personaggi ha però una sua storia e un suo segreto da custodire, ben nascosto sotto la facciata di rispettabilità e di perbenismo. Fra i turisti c'è anche Hercule Poirot, una volta tanto in vacanza, ma anche in questa occasione il suo ozio è destinato a durare poco. Nel giro di poche ore, infatti, a bordo del Karnak si consumano ben due delitti, e la tranquilla crociera si trasforma in una disperata caccia all'assassino.

  •  •  • Recensione •  •  • • •

Questo è il secondo libro di Agatha Christie che leggo. Di suo avevo già letto DIECI PICCOLI INDIANI (qui vi lascio la RECENSIONE). Questo è il primo libro che leggo sull'ispettore POIROT. Quest'ultimo mi è piaciuto molto come personaggio, è veramente molto brillante ed ha un intuito formidabile, sono curiosa di leggere altri libri con lui come protagonista.

Anche questa volta la Christie mi ha colpito molto, facendomi stare col fiato sospeso fino alle ultime pagine. Sono rimasta sbalordita dal finale perché sinceramente non mi aspettavo che finisse così. 

Il libro racconta di un gruppo di persone, di cui alcune di alta classe, che si ritrova sul Karnak. Qui iniziano a susseguirsi una serie di eventi, iniziando con la morte di Linnet Doyle. Poirot inizia ad indagare con l'amico commissario Race. Ma oltre alla morte di Linnet, c'è ne saranno altre due. Poirot alla fine svela chi è stato a commettere i tre omicidi.

Lo stile di scrittura l'ho trovato molto scorrevole, l'unica pecca è nelle prime pagine, in cui ci vengono descritti i diversi personaggi che si trovano sulla nave, tutti i personaggi sono stati ben descritti e caratterizzati. Man mano con la lettura si inizia a ricordarsi di tutte le persone. 

Vi consiglio di leggerlo se volete approcciarvi al mondo dei gialli. Questa è una buona lettura da fare anche sotto l'ombrellone al mare.


Voto:
           

Commenti

Post popolari in questo blog

BOOKSHELF TOUR 2017

Bookshelf tour
Buongiorno a tutti :)
Oggi avevo voglia di scrivere un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di farvi vedere la mia libreria. Spero che questo post vi possa piacere. Qualche settimana fa ho cambiato la distribuzione dei libri.
Questa era prima:


Ecco la mia libreria!
Questi sono i libri della mensola più in alto: (davanti)
(dietro) Questi sono quelli della secondamensola. (davanti)
(dietro)
Questi sono i libri che ancora devo leggere e occupano la terza mensola.

Ed infine la quarta mensola. (davanti)

(dietro)
Questa è la mensola dedicata ad Harry Potter!


Questa è adesso:

Attualmente la libreria è disposta in questo modo, in ordine dei colori.

WWW...WEDNESDAY #5

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto il WWW...Wesnesday.
COS’HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Attualmente ho finito di leggere Harry Potter e il prigioniero di Azkaban di J. K. Rowling, Paper Princess di Erin Watt e Paper Prince di Erin Watt. Di questi ultimi due arriveranno presto le recensioni. 
COSA STO LEGGENDO? Al momento sto leggendo Paper Palace di Erin Watt.
COSA LEGGERO’ IN SEGUITO? In seguito leggerò Una famiglia quasi perfetta di Jane Shemilt.

LIBRI PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA

Buongiorno a tutti. Oggi essendo il 27 gennaio, cioè la Giornata della Memoria, mi sembrava carino mostrarvi alcuni libri in tema. I libri che vi mostrerò alcuni gli ho letti mentre altri no.  I libri sono: - Il diario di Anna Frank  - L'amico ritrovato di Fred Uhlman - I fiori non crescevano ad Auschiwitz di Eoin Dempsey - Bambino n°30529 di Felix Weinberg
Di questi quattro libri ho letto solo L'amico ritrovato, diversi anni fa. Da quello che mi ricordo mi era piaciuto abbastanza. Mentre gli altri tre non gli ho mai letti, ma spero di farlo al più presto. Gli ho voluti inserire perché tutti trattano lo stesso tema. 
Inoltre voglio inserire altri due libri che ho già letto: Sopravvissuta ad Auschwitz di Eva Schloss (di questo libro ho scritto la recensione) e Il bambino col pigiama a righe di John Boyne. Il primo l'ho letto quest'estate e mi era piaciuto davvero tanto, mentre il secondo l'ho letto diversi anni fa e da quello che mi ricordo mi era piaciuto davvero tanto…