sabato 17 giugno 2017

RECENSIONE: SOPRAVVISSUTA AD AUSCHWITZ di Eva Schloss

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione. Il libro di cui vi parlerò è SOPRAVVISSUTA AD AUSCHWITZ di Eva Schloss.

Titolo: Sopravvissuta ad Auschwitz
Autore: Eva Schloss
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Anno di pubblicazione: 2013
Costo: 9,90
Pagine: 309
Link Amazon: http://amzn.to/2seT4o7

Trama
Nel giorno del suo quindicesimo compleanno, Eva viene arrestata dai nazisti ad Amsterdam e deportata ad Auschwitz. La sua sopravvivenza dipende solo dal caso, e in parte dalla ferrea determinazione della madre Fritzi, che lotterà con tutte le sue forze per salvare la figlia. Quando finalmente il campo di concentramento viene liberato dall'Armata Rossa, Eva inizia il lungo cammino per tornare a casa insieme alla madre, e intraprende anche la disperata ricerca del padre e del fratello. Purtroppo i due uomini sono morti, come le donne scopriranno tragicamente a mesi di distanza. Ad Amsterdam, però, Eva aveva lasciato anche i suoi amici, fra cui una ragazzina dai capelli neri con cui era solita giocare: Anne Frank. I loro destini - seppur diversissimi - sembrano incrociarsi idealmente ancora una volta: nel 1953 Fritzi, ormai vedova, sposerà Otto Frank, il padre di Anne. La testimonianza di Eva (scritta in collaborazione con Karen Bartlett) è dunque doppiamente sbalorditiva: per la sua esperienza personale di sopravvissuta all'Olocausto e per lo straordinario intreccio del destino, che l'ha unita indissolubilmente a quella ragazzina conosciuta molti anni prima.


EVA SCHLOSS (Vienna, 11 maggio 1929)
È una deportata e scrittrice ebrea austraica, figlia adottiva di Otto Frank e, di conseguenza, sorellastra di Margot e Anna Frank. 

Poco dopo l'Anschluss nel 1938, la famiglia Geiringer, di origine ebraica, tentò di sfuggire alla persecuzione nazista trasferendosi dapprima in Belgio e quindi nei Paesi Bassi. Nel maggio del 1944 i componenti della famiglia, a causa di una delazione, vennero catturati dalla Gestapo e portati nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Suo padre e suo fratello non sopravvissero alla prigionia mentre lei e sua madre furono liberate dall'Armata rossa il 27 gennaio 1945. Ritornate ad Amsterdam Eva riprese la scuola e studiò storia dell'arte all'università di Amsterdam. Nel novembre del 1953 sua madre Elfriede sposò Otto Frank.
Durante tutta la sua vita Eva Schloss fu molto attiva come testimone vivente dell'olocausto, tenendo conferenze e raccontando la sua esperienza soprattutto all'interno delle scuole.

Eva Schloss è cofondatrice dell'Anne Frank Trust UK.


Schloss ha avuto tre figlie e vive attualmente a Londra con suo marito Zvi.

  •  •  • Recensione •  •  • • •
SOPRAVVISSUTA AD AUSCHWITZ è un libro molto particolare. La protagonista di questa storia è la scrittrice EVA SCHLOSS, che attraverso questo libro fa rievocare diversi ricordi, dalla sua infanzia alla vecchiaia.

Ogni capitolo ci racconta un diverso avvenimento della sua vita. Attraverso la storia veniamo a conoscenza di come si siano nascosti durante l'Olocausto, di come sono stati trovati e deportati, della morte del padre e del fratello.
Andando avanti nella lettura si scoprirà che la madre di Eva si è sposata con il padre di Anne Frank.

È veramente difficile scrivere una recensione di questo libro. Mi limiterò a dare un mio parere, vi consiglio vivamente di leggerlo per scoprire da persone che hanno vissuto l'Olocausto in prima persona e cosa hanno dovuto affrontare. 


Voto:

           


Nessun commento:

Posta un commento