venerdì 2 giugno 2017

RECENSIONE: AVRO' CURA DI TE di C. Gamberale e M.Gramellini

Recensione libro:
 Avrò cura di te
di Chiara Gamberale e Massimo Gramellini
Buongiorno a tutti! Oggi sono qui con una nuova recensione, il libro in questione è AVRO' CURA DI TE di Chiara Gamberale e Massimo Gramellini.
Titolo: Avrò cura di te
AutoreChiara Gamberale e Massimo Gramellini
Casa Editrice: Longanesi
Anno di pubblicazione: 2014
Costo: 16,00
Pagine: 186
Link Amazon: http://amzn.to/2ru7ge8

Trama
Gioconda detta Giò ha trentacinque anni, una storia familiare complicata alle spalle, un'anima inquieta per vocazione o forse per necessità e un unico, grande amore: Leonardo. Che però l'ha abbandonata. Smarrita e disperata, si ritrova a vivere a casa dei suoi nonni, morti a distanza di pochi giorni e simbolo di un amore perfetto. La notte di San Valentino, Giò trova un biglietto che sua nonna aveva scritto all'angelo custode, per ringraziarlo. Con lo sconforto, ma anche il coraggio, di chi non ha niente da perdere, Giò ci prova: scrive anche lei al suo angelo. Che, incredibilmente, le risponde. E le fa una promessa: avrò cura di te. L'angelo ha un nome: Filemone, ha una storia. Soprattutto ha la capacità di comprendere Giò come Giò non si è mai compresa. Di ascoltarla come non si è mai ascoltata. Nasce così uno scambio intenso, divertente, divertito, commovente, che coinvolge anche le persone che circondano Giò. Uno scambio che indaga non solo le mancate ragioni di Giò: ma le mancate ragioni di ognuno di loro. Perché a ognuno di loro, grazie a Filemone, voce dell'interiorità prima che dell'aldilà, sia possibile silenziare la testa e l'istinto. Per ascoltare il cuore. Anche e soprattutto quando è chiamato a rispondere a prove complicate, come quella a cui sarà messa davanti Giò proprio dal suo fedele Filemone, in un finale che sembrerà confondere tutto. Ma a tutto darà un senso.

  •  •  • Recensione •  •  • • •
Questo è il secondo libro che leggo di Chiara Gamberale, di quest'autrice avevo già letto, in precedenza, UNA VITA SOTTILE e da quello che mi ricordo mi era piaciuto abbastanza. Invece di Massimo Gramellini, non ho mai letto niente. 
AVRò CURA DI TE è una lettura molto veloce ed è scritto in forma epistolare.

"Ti amo" significa "mi amo a stare con te". Non è egoismo. Gli egoisti non si amano affatto. Solo chi si vuole bene è capace di volerne anche al prossimo.

La protagonista è GIOCONDA, detta GIO', è una professoressa, che viene lasciata dal marito, LEONARDO. Si ritrova a vivere nella casa dei suoi nonni e troverà un biglietto scritto dall'ANGELO CUSTODE. Con quest'ultimo inizierà a scrivere delle lettere, lui dirà di chiamarsi FILEMONE. Giò inizierà a scrivere delle lettere nelle quale si confiderà con Filemone. Lui racconterà le sue diverse vite sulla Terra, in particolare l'amore che ha provato per una donna, nella sua ultima vita sulla Terra. Si scoprirà che la donna che amava era Gioconda, la nonna di Giò. 

Mio eterno amore, noi siamo il giorno e la notte che si incontrano all'alba e poi di nuovo al tramonto.

Questo è un libro molto carino, scritto a quattro mani, infatti si possono notano i due diversi stili di scrittura, quello di CHIARA GAMBERALE è molto semplice, formato da frasi semplici, che può essere compreso da tutti, mentre quello di MASSIMO GRAMELLINI sembra che racconti una storia, è uno stile di scrittura ricco di metafore.
Quello che non ho apprezzato molto è il finale perché sinceramente non mi aspettavo che finisse così.

Vi consiglio di leggere AVRO' CURA DI TEsoprattutto a chi ama le storie d'amore e le favole.  

"Non posso impedirti di inciampare. Però posso medicare il tuo piede ferito. E prenderti in braccio, fino a quando non sarai in grado di camminare sulle tue gambe. Avrò cura di te."

Voto:

Nessun commento:

Posta un commento