Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: L'ORSO di Claire Cameron

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui per portarvi una nuova recensione, il libro in questione è "L'orso" di Claire Cameron.
TITOLO: L'orso
AUTOREClaire Cameron
CASA EDITRICE: Sem Edizioni 
ANNO: 2018
PAGINE: 206
PREZZO: 17,00
COMPRA QUI
TRAMAAnna è una bambina di cinque anni. Con i genitori e il fratellino, Stick, di poco più piccolo, sta facendo una bella vacanza sull'isola di Bates, un paradiso naturale al centro del meraviglioso lago canadese di Opeongo. La radura dove si fermano per la notte è un incanto. Anna stringe a sé il suo pupazzo, dice buonanotte al papà e alla mamma, e si ritira con Stick nella tenda. La sera è tiepida, trasparente, e i suoni che provengono dal bosco accompagnano fin dentro i sogni più dolci. Ma nel cuore della notte la vita diventa un incubo. All'improvviso i due fratellini vengono svegliati dalle urla della mamma e del papà, dal trambusto assordante. Un grosso orso nero ha attaccato i genitori e si accanisce su di loro con la sua enorme forza, con la ferocia della bestia affamata. In un ultimo, disperato atto di coraggio il padre mette in salvo i piccoli, chiudendoli all'interno di un robusto contenitore per gli attrezzi e le provviste. Il mattino seguente, nella luce di una giornata di sole, i due bimbi escono dal nascondiglio che li ha protetti dalla bestia e si incamminano, insieme con il lettore di questo sorprendente, emozionante romanzo, nella loro nuova vita. Attorno, oltre i resti del passato e dell'amore, c'è la natura pericolosa, affamata, impenetrabile, ostile. E una fioca luce per guardare verso il futuro.
Prima di tutto ringrazio la casa editrice SEM per avermi inviato una copia del libro, per potervi scrivere la recensione. L'orso rappresenta una storia molto particolare. All'inizio del libro l'autrice fa una nota scrivendo che la storia narrata si riferisce a una vicenda realmente accaduta. 

L'orso viene narrato dal punto di vista della protagonista, ovvero Anna, una bambina di soli di 5 anni. Anna insieme ai genitori e al fratellino di tre anni, di nome Alex, soprannominato Stick, si accampano in un bosco. Alla sera mentre i due bambini sono nella tenda arriva un orso che uccide entrambi i genitori. Inconsciamente Anna assiste all'omicidio dei suoi genitori. Però entrambi i bambini si salvano. La madre, ormai quasi morta, dice alla figlia di salvarsi e di portare il fratellino sulla canoa per un giro. Anna fa quello che le dice la mamma e dopo un giro in canoa i due bambini ritornano sulla terraferma. La storia finisce un lieto fine per Anna ed Alex.

La storia narrata nel libro è molto cruda ed emozionante, perché noi lettori assistiamo in prima persona a cosa sta provando Anna. Ella si dimostra forte e coraggiosa, prendendosi cura di se stessa e del proprio fratello. L'orso si presenta come una storia che non annoia il lettore, grazie alla scrittura fluida dell'autrice.

Forse questo non era il periodo adatto da leggerlo, perché sono in sessione, poiché non mi è piaciuta appieno. Io ve lo consiglio, ma non è un libro adatto a tutti. La storia non è da sottovalutare. 

VOTO4 rose

Commenti

Post popolari in questo blog

IN MY WISHLIST #35

Buongiorno a tutti e bentornati sul mio blog. Oggi vi porto un nuovo post dedicato ai libri presenti nella mia wishlist.  I libri sono:
LA BUIA DISCESA DI ELIZABETH FRANKENSTEIN di Kiersten White COMPRA QUI La piccola Elizabeth Lavenza non mangiava un pasto decente da giorni e le sue braccia erano coperte di lividi quando il giudice Frankenstein l'ha portata via dall'orfanotrofio e da una vita di maltrattamenti perché diventasse la compagna di giochi di suo figlio Victor, un ragazzino cupo e solitario che aveva tutto, tranne che un amico. Victor era la sua salvezza, l'occasione per sottrarsi alla miseria, e da quel giorno Elizabeth, decisa a non lasciarsi sfuggire l'opportunità di cambiare in meglio la propria esistenza, ha fatto tutto ciò che era in suo potere per rendersi indispensabile. E ci è riuscita: la famiglia Frankenstein l'ha accolta, le ha dato una casa, un letto caldo in cui dormire, buon cibo e vestiti bellissimi. Lei e Victor sono diventati inseparabili…

DIY: SEGNALIBRI HARRY POTTER

Ciao :) Oggi vi voglio postare un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di portare sul blog qualche DIY (sono creazioni fai da te). Qualche tempo fa, girando su Pinterest ho trovato questa foto dove si vedono tre segnalibri, che riguardano Harry, Ron ed Hermione. 
Questa è la foto:
OCCORRENTE: •fogli bianchi o cartoncino  •matita e gomma •colla •forbici •fermagli
•pennarelli (Voglio precisare che questo è un esperimento, e so di certo che non è venuto benissimo, ma ci tenevo a farvelo vedere, per darvi qualche consiglio.)

Invece qui vi mostro passaggio per passaggio: Prima di tutto bisogna disegnare le immagini o su un foglio bianco o su un cartoncino. Ovviamente colorare le immagini. Ritagliare le immagini (io ho passato i contorni con un tratto pen, ma si può benissimo farlo anche con un pennarello con la punta fine)

RECENSIONE: TUTTE LE VOLTE CHE HO SCRITTO TI AMO di Jenny Han

Buongiorno a tutti. Oggi sul blog vi porto una nuova recensione, si tratta del libro "Tutte le volte che ho scritto ti amo" di Jenny Han, edito da Piemme Edizioni. TITOLO: Tutte le volte che ho scritto ti amo AUTORE: Jenny Han CASA EDITRICE: Piemme ANNO: 2015 PAGINE: 365 PREZZO: 9,90 COMPRAQUI TRAMALara Jean tiene le sue lettere d'amore in una cappelliera. Non sono le lettere d'amore che qualcuno ha scritto per lei, ma quelle che lei ha scritto una per ogni ragazzo di cui si è innamorata, cinque in tutto. L'ultimo si chiama Josh, che è il suo migliore amico nonché, purtroppo, il ragazzo di sua sorella. Quando scrive, Lara Jean mette tutto il suo cuore sulla carta, raccontando cose che non si sognerebbe mai di dire ad alta voce. Eppure, un giorno, scopre che tutte le sue lettere d'amore sono state spedite. E quel che è peggio, ricevute. Improvvisamente, la sua vita diventa molto complicata, ma anche molto, molto più interessante. Prima di tutto ringrazio la casa edi…